Scandalo in F1: combinate le gare, riassegnazione del Mondiale

La FIA è stata portata ufficialmente in Tribunale, secondo quanto accusato dalla Ferrari per quanto accaduto al Mondiale. 

Uno scandalo vero e proprio che viene fuori ufficialmente adesso, secondo quella che è la richiesta all’Alta Corte di Giustizia di Londra nei riguardi della Federazione di Formula One Management, che è la compagnia che gestisce i campionati della Formula 1.

Felipe Massa, ex pilota Ferrari, ha portato in tribunale la FIA
Felipe Massa Ferrari – tShot (La Presse)

Il suo ex direttore, Bernie Ecclestone, indagato per l’assegnazione del Mondiale sul quale si discute oggi, col pilota della Ferrari che ha ufficialmente chiesto la riassegnazione del titolo Mondiale.

Scandalo in Formula 1: chiesta la riassegnazione del Mondiale

Protagonista la Ferrari, in quella che è stato il “Mondiale dello scandalo” secondo quanto accusa lo studio legale dello stesso ex pilota della Rossa, che proprio quest’oggi ha chiesto la riassegnazione del Mondiale per l’incidente sul quale è emersa un’indagine, per il Gran Premio di Singapore del 2008.

A riportare la notizia sono i colleghi di Motorsport.com secondo cui, Felipe Massa, avrebbe avanzato una richiesta ben precisa attraverso lo studio legale brasiliano Vieira Rzende Advogados, che ha pubblicato una nota ufficiale quest’oggi.

La richiesta di Massa è di essere risarcito, per quanto accaduto sulla perdita finanziaria legata al Mondiale perso nel 2008 per la gara che risulterebbe “falsata” e combinata, per la vittoria del Mondiale stesso della Formula 1.

Formula 1, Massa porta in Tribunale la FIA: la nota ufficiale

La nota ufficiale dello studio legale che sta curando gli interessi di Felipe Massa, è la seguente: “Il sig. Massa vuole dimostrare come la FIA ha violato i regolamenti, non avendo indagato tempestivamente sull’incidente al Gran Premio di Singapore del 2008. Se avesse agito correttamente in merito a quanto accaduto con Nelson Piquet Junior, Massa sarebbe riuscito a vincere il campionato piloti in quella stagione. Pertanto, il sig. Massa chiede anche un risarcimento finanziario per la grave perdita a causa delle mancanze sopracitate di cui sono stati complici anche il signor Ecclestone e la Form”.

Felipe Massa, ex pilota della Ferrari, ha chiesto di essere risarcito
Felipe Massa, ex pilota Ferrari (La Presse)

Massa, pioggia di milioni: la Formula 1 costretta a risarcire il pilota

Il riferimento ai fatti sui quali si sta indagando, sono legati all’incidente che secondo l’accusa fu “combinato” e che permise a Fernando Alonso di rimontare e vincere la gara, facendo perdere punti importanti al pilota brasiliano. Felipe Massa, secondo quanto riportato dalla stessa fonte, avrebbe chiesto una cifra dai 60 ai 160 milioni di sterline per essere risarcito su quanto accaduto nel 2008. Un risarcimento che gli permetterebbe di ricevere cifre importanti, dimenticando così per sempre un Mondiale che vorrebbe si riassegnasse, secondo quelle che saranno le decisioni del Tribunale, nei suoi riguardi.

Impostazioni privacy