Schumacher, c’è poco da fare: svaniscono le ultime speranze

Niente da fare per Schumacher: le ultime notizie in arrivo del tedesco non sono promettenti e rischiano di deludere tutti.

La famiglia Schumacher storicamente è legata in maniera indissolubile al mondo dell’automobilismo. A partire dal grande Michael, il ‘Kaiser’ che tra anni ’90 e 2000 ha trionfato spesso e volentieri in Formula 1. Non a caso il tedesco, grazie ai successi con Benetton e Ferrari, è divenuto il pilota con il maggior numero di mondiali vinti in carriera (7 al pari di Hamilton).

Schumacher, notizia che delude i tifosi
La notizia non fa felice né Schumacher né i suoi tifosi (Ansa) – Tshot.it

Parallelamente anche il fratello Ralf Schumacher ha fatto carriera a buoni livelli in F1. Infatti ha corso per Jordan, Williams e Toyota, ottenendo 6 gran premi vinti in carriera e 27 podi. A proseguire il successo di tale stirpe oggi c’è anche Mick Schumacher, il giovane pilota classe ’99 secondogenito di Michael, su cui in tanti hanno riposto le proprie speranze.

Al momento però Mick è fuori dal mondo del Circus, o meglio non ha una monoposto ufficiale con cui gareggiare. Il giovane tedesco si sta accontentando per ora di gareggiare nel campionato Endurance e di svolgere il ruolo di collaudatore e riserva in Mercedes. Il tutto dopo le esperienze non fortunatissime in F1 con la Haas.

Mick Schumacher in Formula 1: al momento zero chance per il ritorno

La speranza di Mick Schumacher è ovviamente quella di tornare nuovamente nel mondo della Formula 1 da protagonista assoluto, sperando in una nuova chance da parte di una scuderia importante. Ma al momento le notizie che arrivano dal Circus e dal futuro mercato piloti non sono confortanti.

Mick Schumacher resta senza team in Formula 1
Poche chance di rivedere Mick Schumacher in Formula 1 (Ansa) – Tshot.it

Pochi i posti ancora vacanti nelle varie scuderie in vista del 2025. Infatti la Red Bull ha confermato Sergio Perez come seconda guida al fianco di Verstappen, la Mercedes per il dopo-Hamilton punterà sul giovane debuttante Kimi Antonelli, promosso dalla F2. Mentre il ferrarista ormai epurato Carlos Sainz è molto vicino ad accordarsi con la Williams.

Per Schumacher sono dunque poche le chance di rientrare da protagonista. Resta l’ipotesi Alpine, visto che da poche ore ha ufficializzato l’addio a fine stagione di Esteban Ocon. Ma le quotazioni del 24enne tedesco appaiono a ribasso, il suo profilo non entusiasma il team francese legato a Renault e non appare dunque ad oggi un’occasione concreta.

C’è ancora tanto da discutere e da decidere per i vari team di Formula 1, ma l’impressione è che Mick Schumacher rischi seriamente di dover restare nel campionato Endurance, prima di ottenere la tanto attesa chance per il salto di qualità da pilota.

Impostazioni privacy