Tragedia nel calcio: scontri prima del match, morto un tifoso

Hanno dell’inverosimili le notizie che stanno circolando in questi minuti nel mondo del calcio. Prima di una partita a dir poco attesa ci sono stati dei tremendi scontri tra le tifoserie. La situazione è presto degenerata ed un tifosi ha perso la vita dal momento che è stato accoltellato. Andiamo a ricostruire quanto accaduto.

Con una tendenza che non può non destare qualche paura, per usare un eufemismo, in ambito europeo il calcio sta tornando a vivere episodi di violenza a dir poco importanti con una frequenza disarmante. Praticamente ogni settimana siamo costretti, ormai da qualche tempo, a riferire notizie di scontri e di tensioni importanti. E stavolta, come era normale che fosse vista la situazione prima esposta, si è superata la linea di ordinari (e comunque inaccettabili) scontri e si è arrivati al punto di non ritorno. Un uomo, infatti, è morto in questo contesto dopo essere stato accoltellato. Ovviamente la autorità hanno avviato le indagini per individuare il responsabile e capire meglio cosa è accaduto.

Tifosi
Incredibili scene quelle viste prima della partita: scontri tra le tifoserie, un tifoso viene accoltellato e muore

Tragedia nel mondo del calcio: morto un tifoso

E’ davvero incredibile che a fine 2023 il mondo del calcio debba fare ancora una volta i conti con un decesso legato ad uno scontro tra tifoserie prima di un match. L’episodio in questione è avvenuto proprio nella giornata di ieri.

Prima della partita tra Nantes e Nizza, infatti, un tifoso dei padroni di casa è stato accoltellato alla schiena nell’ambito di scontri tra le due tifoserie. 31 anni, è stato colpito alla schiena e si è accasciato al suolo. Trasferito in ospedale, non c’è stato nulla da fare per lui. A comunicare la notizia è stato lo stesso Nantes.

Tragedia
Il mondo del calcio sotto shock per quanto accaduto prima di Nantes-Nizza: morto un tifoso dopo un accoltellamento

Scontri prima di Nantes-Nizza: accoltellato un tifoso

In Francia non è la prima volta, anzi, che si arriva a scontri e a notizie tremende nelle ultime settimane. Aveva fatto scalpore l’aggressione subita dal pullman del Lione in quel di Marsiglia, con i tifosi dell’OM che ad inizio anno avevano addirittura aggredito e minacciato squadra, allenatore e società nel centro sportivo. Settimana scontra, poi, ci sono stati altri scontri. Adesso si è andati addirittura oltre. Servono provvedimenti per cercare di mettere un freno a questa deriva con cui sta facendo i conti il calcio in Francia in questi primi mesi della stagione 2023/2024.

Impostazioni privacy