Serie A, ricoverato in ospedale per tac e accertamenti: ecco quando torna

Forte apprensione attorno alle condizioni del calciatore, dopo il duro scontro di gioco in Serie A. 

La botta alla testa è stata tremenda, a tal punto che alla fine del match e dopo aver subìto un malore, il calciatore è stato ricoverato per degli accertamenti, passando pure la notte in ospedale secondo quelle che sono le notizie che circolano sulla sua permanenza all’ospedale San Martino.

Infortunio alla testa e ricovero in ospedale
Infortunio alla testa, foto generica – tShot (La Presse)

Sotto osservazione perché dopo la botta alla testa ha avvertito un po’ di nausea, presagio negativo e che hanno voluto chiarire attraverso degli accertamenti medici, che sono stati effettuati nel corso della giornata di ieri, fino a trattenere il calciatore presso la struttura, così da monitorare le sue condizioni.

Serie A, ricoverato dopo lo scontro aereo: la notizia dall’ospedale

Questa mattina è uno dei principali quotidiani italiani a svelare le condizioni del calciatore in Serie A che, dopo l’ultima giornata che è stata caratterizzata dal suo infortunio per il brutto testa a testa che c’è stato in campo tra attaccante e difensore, è stato ricoverato in ospedale, passando pure la notte in struttura ospedaliera, sotto osservazione dei medici.

Avrebbe trascorso infatti la notte dopo la partita, precisamente all’ospedale San Martino, per ulteriori accertamenti con la tac che ha dato esito negativo per fortuna, dopo la forte apprensione che il club aveva avuto per lo scontro in Napoli-Genoa.

Sarebbe arrivato il via libera per essere dimesso dall’ospedale, con Mateo Retegui che ha subìto tutte le analisi e le cure del caso dopo la botta alla testa nello scontro con Leo Ostigard in Napoli-Genoa.

Retegui ricoverato in ospedale dopo Napoli-Genoa: l’esito della tac

Secondo quanto riportato da Il Secolo XIX, Mateo Retegui avrebbe trascorso la notte in ospedale all’indomani di Napoli-Genoa. Il brutto scontro aereo con Ostigard ha portato il calciatore, al rientro dalla trasferta in Campania, ancora strascichi della botta subita. Tant’è che il giocatore italo-argentino avrebbe avvertito un senso di nausea in aereo, tanto da proseguire con esami clinici per quanto accaduto in campo. È finito sotto osservazione all’ospedale San Martino, con la tac che per fortuna è risultata negativa.

Mateo Retegui ricoverato dopo la botta alla testa
Mateo Retegui – tShot (La Presse)

Ultime su Retegui: quando torna in campo?

La botta è stata dura, tant’è che il Genoa ha voluto tranquillizzarsi sulle condizioni di salute del proprio attaccante. Ma adesso sarebbe pure arrivato il via libera per svolgere gli allenamenti, potendosi allenare interamente col gruppo, agli ordini di Mister Alberto Gilardino, che lo avrà a disposizione sin da subito. Salvo clamorosi colpi di scena, infatti, sarà pure in campo per la sfida del prossimo week-end tra Genoa-Udinese, che si giocherà precisamente nella serata di sabato 24 febbraio.

Quanto torna Retegui in campo
Retegui – tShot (La Presse)
Impostazioni privacy