Sinner, è l’ennesima conferma: non serve dire altro

Uno dei protagonisti della stagione tennistica è Sinner: l’azzurro è tra i migliori al mondo. A tal proposito ecco l’ennesima conferma.

Gli ultimi mesi del 2023 e l’inizio del 2024 hanno evidenziato la crescita, esponenziale, di Jannik Sinner: il tennista altoatesino ha vinto il primo slam della carriera, l’Australian Open prima di bissare il successo a Rotterdam. Una doppia vittoria grazie alla quale l’azzurro è salito al numero tre del ranking ATP. Adesso è pronto per la semifinale di Indian Wells, contro Alcaraz.

Sinner, ennesima conferma: non bisogna dire altro
Arriva l’ennesima conferma su Sinner (Ansafoto) – tshot.it

L’obiettivo di Sinner però è piuttosto chiaro: il classe 2001 vuole raggiungere il primo posto e questa stagione è fondamentale per raggiungere l’obiettivo. L’azzurro cercherà di essere protagonista in diversi tornei, dai grandi slam agli Internazionali d’Italia (dove avrà tutto il pubblico dalla sua parte) fino ai giochi Olimpici con l’obiettivo di regalare una medaglia ai suoi tifosi.

La stagione però è ancora lunga e le insidie sono dietro l’angolo: bisognerà essere perfetti sotto tutti i punti di vista. Mentalmente Jannik sta dimostrando di poter reggere la pressione di poter vincere praticamente sempre. L’azzurro, a differenza di molti suoi coetanei, non ama usare i social ma preferisce allenarsi con l’obiettivo di migliorare costantemente.

Ci ha pensato Umberto Ferrara a dare l’ulteriore conferma di quanto l’altoatesino sia veramente speciale. Il preparatore atletico di Sinner si è espresso in questo modo a Sky Sport: “È un ragazzo fuori dal normale. Gli piace molto scherzare, divertirsi in maniera semplice, ridiamo tanto ed è un aspetto che non viene evidenziato ma è molto divertente“. Dichiarazioni importanti e che dicono tanto di Sinner e di come, il suo modo di essere, sia determinante per diventare il numero uno al Mondo.

Sinner, parla il preparatore atletico: “Può diventare il numero uno”

Umberto Ferrara ha poi sottolineato un’altra cosa molto importante: “Sinner può diventare numero uno, ma non abbiamo fretta“. Le qualità tecniche dell’azzurro sono indiscutibili e il futuro è dalla sua parte ma bisogna non accelerare i tempi.

Sinner, parla il preparatore atletico
“Può diventare il numero uno” arriva la conferma su Sinner (Ansafoto) – tshot.it

Il ventiduenne non deve bruciare le tappe ma ragionare per step, o meglio ancora per tornei: solo in questo modo raggiungerà la vetta del tennis mondiale con l’obiettivo di restarci per molto tempo. Sinner è un ragazzo special e lo dimostra ogni volta che scende in campo.

Impostazioni privacy