Sinner meglio di Nadal: l’azzurro in una speciale classifica

Nonostante la sconfitta in semifinale a Monte Carlo, Jannik Sinner può essere soddisfatto dei nuovi primati ottenuti: il campione azzurro ha fatto meglio perfino di Nadal.

Se stessimo ad elencare tutti, ma proprio tutti, i primati personali e di precocità, nazionali ed assoluti, battuti da Jannik Sinner non solo in questo fantastico inizio di 2024, ma dal torneo di Pechino dello scorso ottobre – vero ‘turning point’ della sua carriera  – probabilmente non finiremmo più.

Sinner ha già fatto meglio di Nadal in una speciale classifica
Jannik Sinner ha superato perfino Rafa Nadal (Ansa Foto) -Tshot.it

Dopo ogni affermazione, dopo ogni vittoria, il campione di San Candido stabilisce un nuovo record, che magari si aggiorna anche al successivo incontro. Inevitabile per chi, conti alla mano, è praticamente diventato un tennista eccezionale.

Già capace di inanellare, in avvio di stagione, 16 vittorie consecutive (record italiano di tutti i tempi e primato di precocità nell’intera storia del circuito ATP), lo score, aggiornato dopo la battaglia vinta contro Holger Rune in quarti di finale, recita 25 vittorie sui 26 incontri disputati nell’anno solare. Semplicemente mostruoso, nonostante la sconfitta rimediata con Tsitsipas.

Già entrato nella storia per aver vinto – parliamo del trionfo di Rotterdam – il primo torneo successivo al primo trionfo in un Major (non accadeva da tempo immemore) e per essere il più giovane tennista all time ad aver fatto tre finali a Miami, Sinner è entrato in un altro club esclusivo. Un circolo in cui, tanto per far capire il prestigio dello stesso, non è stato ‘ammesso’ nemmeno Rafa Nadal.

Sinner, le statistiche parlano da sole: anche Nadal s’inchina

Come riportato dal portale OptaAce, esperto di statistiche relative al nobile sport con la racchetta, Jannik Sinner è solo il settimo tennista della storia capace di vincere 25 dei primi 26 incontri disputati in fase di apertura della stagione. Assieme al campione della val Pusteria ci sono nomi altisonanti come Jimmy Connors, Bjorn Borg, Ivan Lendl, John McEnroe, Roger Federer e Novak Djokovic.

Sinner ha già fatto meglio di Nadal in una speciale classifica
Nemmeno Nadal è stato capace di fare ciò che sta facendo Sinner (Ansa Foto) -Tshot.it

Impossibile non notare l’assenza di Rafa Nadal, il pezzo mancante della triade che ha dominato il tennis negli ultimi 15 anni abbondanti. Il campione maiorchino, alle prese con i soliti problemi di un fisico martoriato da anni di battaglie e di trionfi sul campo, è ancora in attesa di fare il suo ritorno nel circuito.

Parecchia appassionati già si stanno fregando le mani immaginando uno scontro epico, magari al Roland Garros, tra il vecchio campione e il nuovo fenomeno del tennis italiano e mondiale. Intanto Jannik, col suo record, ha sicuramente la piena attenzione del fuoriclasse di Manacor…

Impostazioni privacy