Sinner, numero 1 al mondo: è già successo

Jannik Sinner è pronto a diventare il nuovo numero uno al mondo: basterà replicare quanto già successo in passato e l’azzurro sarà in vetta.

C’è una sfida nella sfida nel Roland Garros in scena in questi giorni: quella tra Jannik Sinner e Novak Djokovic per la vetta della classifica ATP. Il serbo è ancora il leader incontrastato del mondo del tennis ma può cedere lo scettro molto presto. Colpa di un 2024 da incubo per Nole, a differenza dell’altoatesino, protagonista fin qui di un’annata incredibile. Gli basterà perdere uno dei prossimi turni anche a Parigi, con annessa vittoria di Sinner, per effettuare il sorpasso.

Sinner numero uno, è già successo
Jannik Sinner è pronto a diventare il numero uno della classifica ATP, la situazione – (ANSA) – tshot.it

Per il vecchio Djokovic non dovrebbero esserci problemi, per quello attuale che non è andato oltre le semifinali di nessun torneo disputato nel 2024, è molto più complicato. Intanto sono stati definiti, dopo le ultime partite, gli accoppiamenti del terzo turno. Djokovic sembra avere un conto aperto con gli italiani, considerando che affronterà un altro atleta proveniente dal nostro paese: si tratta di Lorenzo Musetti.

Sinner nuovo numero uno al mondo: è già successo, lo scenario

L’azzurro ha battuto agevolmente Gael Monfils in tre set nell’ultimo turno dello Slam parigino, mostrando un’invidiabile stato di forma. Lo stesso Musetti però ha allontanato le voci di aver conseguito una vittoria facile.

Sinner numero uno al mondo, i dettagli
Jannik Sinner tiferà per Musetti – (ANSA) – tshot.it

“Si è trattata di una delle vittorie più dure della mia carriera, sono orgoglioso. Ero molto sotto pressione, ma penso di aver giocato uno dei miei migliori match”, ha commentato così il tennista dopo l’incontro. Come detto il prossimo avversario sarà Djokovic nel terzo turno e la mente di tutti va al duello tra il serbo e Sinner per la vetta dell’ATP. L’altoatesino diventerà il numero uno al mondo in maniera certa in caso di sconfitta del rivale. Musetti cercherà di dare una mano al connazionale fermando Nole.

Non sarebbe la prima volta: è già successo in passato che Musetti abbia battuto Djokovic. Si dovrà, quindi, ripetere la storia e sarà trionfo per l’intero tennis italiano, cogliendo due risultati in uno. I tifosi non stanno più nella pelle e sono pronti ad esultare. Di sicuro non sarà un’impresa facile perché bisognerà fare i conti con l’orgoglio del serbo che non vuole assolutamente abdicare dal gradino più alto del podio della classifica ATP. Ma ormai sembra questione di tempo: presto o tardi, la vetta è destinata a Sinner.

Impostazioni privacy