Sinner può esultare, la svolta ufficiale cambia tutto: coinvolto Alcaraz

Dopo la sconfitta contro Alcaraz ad Indian Wells Jannik Sinner torna nuovamente in campo ed è molto atteso al Miami Open.

Il Masters 1000 di Indian Wells ha visto la prima sconfitta stagionale di Jannik Sinner, arresosi in semifinale al grande rivale Carlos Alcaraz. I due, molto amici tra l’altro, hanno dato vita ad una sfida spettacolare con il murciano che ha vinto in rimonta in tre set. Come lo scorso anno dove Sinner fu sconfitto sempre in semifinale e sempre contro Alcaraz.

Sinner evita Alcaraz, l'azzurro può sorridere
Il sorteggio sorride a Sinner, niente Alcaraz (Lapresse) Tshot

Il tennista iberico ha poi bissato la vittoria dello scorso anno battendo in finale Medvedev ed ha blindato cosi il secondo posto nel ranking. Il circuito Atp non si ferma e si torna subito in campo con il Masters 1000 di Miami, torneo che vedrà tanti protagonisti importanti. Assente stavolta il numero uno Novak Djokovic, ma torna in campo Matteo Berrettini, che debutterà contro l’eterno Andy Murray.

E’ stato già designato il tabellone ufficiale del torneo e rispetto al torneo di Indian Wells è arrivata un’importante novità. Complice l’assenza di Djokovic nel torneo, Jannik Sinner sarà testa di serie numero due mentre Alcaraz sarà numero uno. I due grandi rivali, protagonisti ad Indian Wells, potranno sfidarsi solo in finale, di sicuro una buona notizia per il tennista azzurro.

Miami Open, le ultime su Jannik Sinner

Sinner resta uno degli uomini più attesi nel circuito, lo scorso anno ha fatto finale qui a Miami ed ora i tifosi si attendono possa almeno ripetere le sue gesta. Da valutare tra l’altro le sue condizioni visto un problema al gomito avvenuto dopo una caduta proprio nel match contro Alcaraz. Il tabellone di Miami presenta alcune insidie per Sinner che – dopo il Bye del primo turno – affronterà all’esordio uno tra l’argentino Cachin e un qualificato, un sorteggio sulla carta agevole.

buone notizie per Sinner a Miami
Sinner a Miami, buone notizie dal sorteggio (Lapresse) Tshot

Agli Ottavi occhio alla possibile sfida con uno tra Tommy Paul e Frances Tiafoe, derby americano con due avversari in un momento opposto ma che restano piuttosto insidiosi. Il pericolo più probante per il talento azzurro resta poi il russo Daniil Medvedev, potenziale avversario in semifinale e principale ostacolo prima dell’eventuale sfida contro Alcaraz.

La sfida tra i due resta quella più attesa con i tifosi che sognano un rematch dell’incontro andato in scena a Melbourne. Sinner evita Alcaraz fino alla finale e questo resta un passo avanti, ma è chiamato al riscatto dopo Indian Wells, primo torneo che lo ha visto soccombere in questa sinora perfetta stagione.

Impostazioni privacy