Spunta una data storica: Schumacher, è successo davvero

Anche se è davvero accaduto, in pochi se ne ricordano ancora oggi: ecco la data storica che appartiene a Michael Schumacher.

La bella notizia ha commosso i tifosi di tutto il mondo. La famiglia dell’ex pilota tedesco sta lavorando affinché lui, Michael Schumacher, possa essere presente al matrimonio di sua figlia Gina-Maria, sorella maggiore del pilota, Mick Schumacher.

Hamilton-Schumacher, il loro legame
Michael Schumacher, è successo davvero (tshot.it – Ansa foto)

Non sarà facile immaginare uno Schumi lontano da casa visto che appunto, gli spostamenti negli ultimi anni sono sempre stati minimi. La figlia del campione però si sposerà in una villa a Palma de Mallorca ed infatti per sua moglie Corinna e per l’equipe che si occupa di lui sarà una vera e propria sfida riuscire a dare questo momento di gioia all’ex ferrarista.

Questa è solo l’ultimissima notizia che grazie a qualche indiscrezione è arrivata all’orecchio delle migliaia di fan del tedesco sparse in tutto il mondo. Di Schumacher, delle sue condizioni e di tutto quanto concerne il classe ’69, compreso il fatto che abbia da poco conosciuto la fidanzata di suo figlio, non si sa mai tantissimo grazie alle scelte della famiglia sulla sua privacy, ma i tifosi del Kaiser sperano sempre in belle novità.

Schumacher, spunta la data: è successo davvero

Eppure sono in tanti a non ricordare una data che ha segnato vita e carriera del fortissimo ex pilota di F1. La data 24 gennaio 2013 potrebbe non dire niente a tantissimi lettori, eppure è quello un giorno storico. Un giorno particolarissimo per il mondo della Formula 1, visto che segnò un passaggio di consegne che sarebbe passato alla storia: quello del pilota tedesco che lasciava le redini della Mercedes a Lewis Hamilton.

Hamilton sostituì Schumi in Mercedes
Lewis Hamilton: il retroscena che non conoscevamo (tshot.it – Ansa foto)

Hamilton aveva già vinto il suo primo Mondiale quando poté accomodarsi sul sedile della F1 W04 che sostituiva la F1 W03 di Schumi. In Mercedes però ne vincerà altri sei, diventando infatti un bel concorrente per la carriera del classe ’69. Ad oggi, entrambi i super piloti sono a 7 campionati vinti, ma con una differenza. Hamilton non si è ancora ritirato e non nasconde che Red Bull permettendo, proverà a vincerne ancora uno prima di smettere.

Impostazioni privacy