Squalifica in Italia per sette giornate: è successo contro l’arbitro negli spogliatoi

Incredibile quanto successo negli spogliatoi, secondo quanto ha emesso il Giudice Sportivo all’interno del suo referto.

Sette le giornate di squalifica per un allenatore che, nell’ormai lontano 2022, si rese protagonista di un episodio alquanto particolare, altrettanto grave, ma che aveva suscitato ilarità sui social per quanto accaduto.

Maxi-squalifica, è successo con l'arbitro in Italia
Arbitro Italia – tShot (La Presse)

Un episodio spiacevole in ogni caso, nel quale si è nuovamente reso protagonista il tecnico italiano, che è stato sanzionato dal Giudice Sportivo per quanto sarebbe accaduto negli spogliatoi e alla fine del match, ai danni del direttore di gara. Un referto nel quale è stato motivato tutto sulla maxi-sanzione all’allenatore italiano per quanto successo nel corso nel campionato in Italia.

Squalifica per l’allenatore: sette giornate, brutto episodio

Brutto episodio che ha riguardato il tecnico che avrebbe perso le staffe, per quanto è stato annunciato dal Giudice Sportivo che ha sanzionato così l’allenatore per quel che sarebbe accaduto all’interno degli spogliatoi.

Il tutto è successo domenica, con un episodio che riguarda Mister Malotti, attualmente tecnico del Grosseto e impegnato nei play-off di Serie D. Sfida importante quella del Grosseto che si dovrà vivere senza il proprio leader in panchina, squalificato proprio quest’oggi dal Giudice Sportivo.

Secondo la sentenza emessa, per aver inveito contro l’arbitro, sono state inflitte addirittura sette giornate di squalifica per l’allenatore del Grosseto, Roberto Malotti. Un episodio, spiegato all’interno dello stesso referto completo e che vede il tecnico allontanato per ben sette partite tra i professionisti, con la sanzione che è valevole dunque anche per la prossima stagione.

Malotti squalificato per sette giornate: il comunicato ufficiale

Il Giudice Sportivo ha così annunciato quanto emesso sulla sentenza per il tecnico del Grosseto, Roberto Malotti. Il motivo è ben spiegato sulle sette giornate di squalifica: “Per aver protestato, alla fine del match, nei confronti del direttore di gara al quale, dopo la notifica dell’espulsione, rivolgeva il sig. Malotti anche reiterate espressioni offensive, tentando di venire con lo stesso arbitro, non riuscendovi solo per l’intervento di alcuni dirigenti. Oltretutto, al termine della gara, entrava indebitamente negli spogliatoi che erano riservati ai direttori di gara protestando per la direzione arbitrale e costringendo l’Arbitro a chiedere, più volte, l’allontanamento”. 

Malotti lanciò un pezzo di focaccia dura un collega: l’episodio precedente

Si rese protagonista nel 29 ottobre del 2022 di un episodio diverso, altrettanto grave, ai danni del collega Mimmo Toscano. Gli lanciò un pezzo di focaccia dura che aveva provocato allo stesso Toscano un taglio alla tempia, con tanto di sangue fuoriuscito. Fu evitata la rissa grazie all’intervento di giornalisti presenti e di dirigenti che “calmarono le acque” tra i due, come riportato da Tuttomercatoweb che ricorda l’episodio.

Squalifica per l'allenatore del Grosseto
Cartellino rosso – tShot (La Presse)
Impostazioni privacy