Storica umiliazione per Hamilton: non era mai successo prima

Lewis Hamilton deve mandare giù un boccone piuttosto amaro e incassare una storica umiliazione: non era mai accaduta una cosa del genere nella sua carriera.

Il campione della Mercedes non sta vivendo una stagione particolarmente positiva e molti credono che sia già concentrato sul progetto Ferrari. L’ultima debacle ha lasciato senza parole i suoi numerosi tifosi e lo stesso Toto Wolff.

Che debacle per Lewis Hamilton
Lewis Hamilton deve incassare un’umiliazione (Tshot – ANSA)

Le cose non sembrano andare nel modo giusto in casa Mercedes e Lewis Hamilton ne sta facendo le spese ancor più di George Russell. Il pilota inglese sta attraversando un momento non troppo positivo a causa di una monoposto che non sembra avere le caratteristiche di guida che a lui tanto piacciono. La W15 è nata sicuramente meglio della monoposto dello scorso anno ma nulla ha a che vedere con le auto vincenti costruite a Brackley tra il 2014 e il 2020.

Ormai per le Frecce d’Argento lottare per il podio è diventato una chimera, con Red Bull, Ferrari e McLaren che sono stabilmente davanti sia in qualifica che in gara. Considerando che i motori alla scuderia di Woking vengono forniti proprio dalla Mercedes non si può certo dormire sonni tranquilli.

Per il prossimo anno, con la partenza di Lewis Hamilton in direzione Ferrari le prospettive non sono rosee e anche la promozione di un giovane come Kimi Antonelli potrebbe lasciar intendere che non ci sia tutta questa ambizione per tornare subito al successo.

Lewis Hamilton e Mercedes, mai così male prima: l’inizio di stagione 2024 è un vero incubo

Lewis Hamilton non vince un Gran Premio in Formula 1 addirittura da Gedda 2021. Per oltre due stagioni non ha avuto modo di salire sul gradino più alto del podio e ora questo digiuno inizia ad essere mal digerito. A Imola la Mercedes ha toccato il fondo con una statistica davvero preoccupante.

Momento difficilissimo per Hamilton
Cosa sta succedendo a Lewis Hamilton (Tshot – ANSA)

Le Frecce d’Argento hanno concluso al sesto e settimo posto e per la settima gara consecutiva dall’inizio dell’anno non sono riusciti a far parte della top-4 della classifica. Nei loro 300 Gran Premi in Formula 1 avevano abituato a ben altro e mai avevano vissuto un inizio così complicato.

Toto Wolff deve prendere atto di essere ormai la quarta forza della griglia e il percorso di rinascita non sarà così rapido e indolore. Proprio per questo il team principal austriaco sta cercando di fare di tutto per strappare Max Verstappen alla concorrenza e ricostruire con lui un ciclo vincente. Nel frattempo Hamilton mastica amaro e tra una statistica negativa e l’altra sogna già di essere a Maranello.

Impostazioni privacy