Tacconi, il gesto di Zenga fa commuovere i tifosi: “Emozioni forti”

Una rivelazione davvero tenera ed entusiasmante che riguarda i due grandi portieri degli anni ’80 e ’90 in Italia, ovvero Tacconi e Zenga.

Un anno davvero difficile, delicato e ricco di insidie quello vissuto da Stefano Tacconi. L’ex storico portiere italiano ha infatti affrontato la battaglia più dura della sua vita, quella per guarire dall’aneurisma cerebrale che lo ha colto nell’aprile del 2022.

Tacconi, rivelazione su Zenga
Stefano Tacconi e le rivelazioni dopo la ripresa (Ansa) – Tshot.it

Come è noto, l’ex calciatore della Juventus e della Nazionale italiana è stato vittima di un forte attacco ischemico, che lo ha costretto ad un delicato intervento alla testa ed a settimane di coma farmacologico. Ma per fortuna Tacconi si è dimostrato un forte combattente, riuscendo a riprendersi poco a poco, dopo una lunga riabilitazione.

Nelle scorse settimane è arrivata la notizia più bella. Stefano Tacconi è tornato a casa, dopo aver passato mesi in una clinica riabilitativa per soggetti con deficit motori e cerebrali. Le condizioni dell’ex bandiera juventina sono in miglioramento costante e deve ringraziare la sua famiglia amorevole, soprattutto il figlio Andrea che ha testimoniato la ripresa del celebre papà giorno dopo giorno.

La moglie di Tacconi svela: “Zenga rivale di Stefano, ma gli è stato molto vicino”

Ovviamente un altro membro della famiglia Tacconi che ha avuto un ruolo di grande forza e conforto in questa brutta vicenda è stata la moglie Laura. Una donna amorevole e passionale, che non ha mai abbandonato la speranza durante il periodo di malattia di Stefano, come raccontato al magazine Chi.

Zenga vicino a Tacconi
Walter Zenga e il gesto solidale con Tacconi (Ansa) – Tshot.it

Laura ha ammesso di essersi appellata alla fede, visto che la sua famiglia ha un forte legame con Padre Pio e con alcuni frati del convento di San Giovanni Rotondo, che sono rimasti in contatto con Tacconi e hanno pregato sempre per lui e la sua ripresa fisica. Ma il retroscena sul rivale storico di Tacconi ha sorpreso tutti.

La donna ha raccontato che Walter Zenga, altro grande portiere italiano del passato, è rimasto accanto all’amico-rivale per molto tempo: “Il suo grande rivale è stato Zenga. Walter ci è stato molto vicino in questi mesi, come tanti giocatori, che venivano in ospedale a trovare Stefano”. Un gesto solidale e di grande rispetto da parte dell’ex numero 1 dell’Inter, che ha condiviso con Tacconi diverse esperienze in Nazionale maggiore.

Tacconi e Zenga si sono giocati il posto da portiere titolare in azzurro per diversi anni, tra fine anni ’80 ed inizio ’90, quando entrambi hanno poi lasciato il calcio giocato. Ora la speranza è vederli in futuro assieme da amici veri, magari per qualche rimpatriata o evento benefico.

Impostazioni privacy