Tennis, il ribaltone di fine anno: la classifica ora fa sognare

Come cambia la classifica ATP di tennis alla fine del 2023. Bilanci che parlano positivo sia per l’Italia sia per altre nazioni coinvolte.

C’è già grande attesa per l’inizio della nuova stagione tennistica internazionale. In Italia arriviamo da un’annata davvero positiva, conclusasi con il ritorno della Coppa Davis, conquistata dalla squadra di Filippo Volandri a Malaga, dopo 47 anni dall’ultimo trionfo.

Tennis, nazioni nella top 100
Quale nazione ha più tennisti nella top 100 mondiale? (Ansa) – Tshot.it

In attesa dei primi tornei del 2024, su tutti gli Australian Open che scatteranno il 13 gennaio a Melbourne, è tempo di bilanci per il tennis maschile a livello mondiale. Come detto per l’Italia è stato un grande anno, soprattutto grazie agli exploit di Jannik Sinner. L’altoatesino è il vero trascinatore del movimento azzurro maschile.

Non solo Sinner: anche altri giovani atleti italiani si sono messi in mostra e hanno raggiunto ottimi piazzamenti. Peccato solo per Matteo Berrettini, che per colpa dei due infortuni subiti a Montecarlo e New York ha saltato gran parte degli appuntamenti previsti durante il 2023.

Classifica ATP di fine anno: la Francia ha il record di tennisti nella top 100

Come detto, si fanno ora i bilanci di fine anno. La curiosità è capire quale nazione mondiale ha il maggior numero di tennisti all’interno della top 100 del ranking ATP, ovvero della classifica aggiornata per atleti di singolare.

Tennis, come cambia la classifica
Come cambia la classifica ATP di fine anno (Ansa) – Tshot.it

La Francia a sorpresa è leader di questa speciale classifica, anche se il primo tennista nel ranking è Ugo Humbert solo al ventesimo posto. Ma sono ben 12 i francesi che fanno parte del best ranking stagionale. A seguire è il turno degli Stati Uniti, che vanta numerosi atleti di questa disciplina in forte ascesa.

Dieci giocatori nella top 100 per gli USA, a cominciare da Taylor Fritz, Tommy Paul, Frances Tiafoe e Ben Shelton, tutti facenti parte dei migliori 20 al mondo. Al terzo posto di questa graduatoria per nazioni c’è invece l’Australia, che ha perso dai radar Nick Kyrgios ma vanta comunque 8 giocatori classificatasi tra i top mondiali.

E l’Italia? In questa classifica dei top è all’ottavo posto, ma il movimento nostrano nazionale può dirsi soddisfatto per la presenza stabile di cinque tennisti tra i migliori 100. Si tratta di Jannik Sinner, numero 4 del mondo; Lorenzo Musetti numero 27, Matteo Arnaldi al 44, Lorenzo Sonego al 46 e Matteo Berrettini come numero 92. Vicinissimo ad entrare nel best ranking anche Flavio Cobolli, che è in posizione 101 al momento.

Impostazioni privacy