Terremoto in MotoGP, Marquez firma per il nemico

Sembra che tutto stia andando nella direzione di un passaggio di scuderia clamoroso per Marc Marquez, nonostante i buoni risultati in Ducati.

La maggiore attrazione del motomondiale 2024, fin dai primi gran premi stagionali, è stato il valutare l’impatto di Marc Marquez con la sua nuova scuderia. Il campione di Cervera, dopo una vita in sella alla Honda, ha deciso di cambiare per rivitalizzare una carriera che lo stava portando verso il dimenticatoio.

Marquez verso il gran tradimento alla Ducati
Marc Marquez pronto a voltare le spalle alla Ducati – Tshot.it

Ancor più sorprendente il fatto che un fuoriclasse ambizioso come Marquez abbia accettato la proposta di Ducati, di correre però con il team satellite Gresini Racing. Inoltre lo spagnolo sta gareggiando sulla Desmosedici 2023, ovvero la moto utilizzata l’anno scorso dal campione in carica Pecco Bagnaia.

Marquez ha preso tutto ciò come uno sfida personale, come l’opportunità di rimettersi in discussione. E lo sta facendo benissimo, visto che finora ha ottenuto risultati molto positivi, tra cui il secondo posto nella sprint race del Mugello (lo spagnolo ha poi chiuso la gara di ieri al quarto posto). Insomma, un Marquez tornato brillante e competitivo, ma che in vista del 2025 potrebbe pretendere ancora di più.

Marquez, niente team satellite: ecco dove può finire

In vista del prossimo anno, Marc Marquez si aspetta una promozione da parte della Ducati. Ovvero spera di affiancare Bagnaia nella Ducati Corse, il team principale della scuderia italiana. Ma per questo posto prestigioso sono in lizza tre piloti, tutti di ottimo livello: in primis Enea Bastianini, che cerca una conferma in tale posizione. Poi Jorge Martin ed infine Marquez stesso.

Marquez verso il gran tradimento alla Ducati
Marquez cambia ancora team: scelta italiana in vista (Ansa) – Tshot.it

Non sarà facile dunque per il catalano ottenere questa promozione, visto che le previsioni odierne vedono Martin in vantaggio per un posto nella Ducati prime. Come scrive il portale spagnolo El Nacional, tale situazione sembra presagire un nuovo addio da parte di Marquez, pronto a cambiare ancora scuderia d’appartenenza.

Il 31enne ha già rifiutato l’ipotesi di un nuovo team satellite, ammettendo di non essere interessato al passaggio in Pramac, proprio al posto di Jorge Martin. Neppure l’idea di finire nella GasGas Tech3, struttura satellite della KTM, lo intriga troppo. Resta dunque una sola soluzione fattibile per il 6 volte campione del mondo di MotoGP.

Ovvero il trasferimento di Marquez in Aprilia, altra scuderia italiana che ha intenzione di seguire le orme di Ducati e dare battaglia nel prossimo futuro. L’assist lo ha fornito il connazionale Aleix Espargarò, che ha già annunciato l’addio al team di Noale a fine stagione. Dunque si libera un posto vacante per l’Aprilia e l’idea di assegnarlo a Marc Marquez fa molta gola ai costruttori italiani.

Impostazioni privacy