Trauma Sinner, il retroscena lascia tutti di stucco

Tutti i fari sono nuovamente puntati su Jannik Sinner, tennista finito al centro del mirino in seguito alle ultime dichiarazioni.

Chi pensa che Jannik Sinner abbia già toccato il picco più alto della sua esperienza nel mondo del tennis si sbaglia di grosso, l’atleta azzurro ha infatti appena cominciato a scrivere la storia. Obiettivo battere ogni record per il campione classe 2001 proveniente dal Trentino Alto Adige che ha già lasciato un segno nello sport mondiale.

Retroscena trauma Jannik Sinner
Il trauma di Sinner, spunta il retroscena (LaPresse) – Tshot.it

Ma non è tutto, perché Sinner non ha solo inciso un’impronta nel mondo dello sport ma anche lasciato un indelebile ricordo di sé in tutti gli avversari che ha incontrato. Chi in questo periodo si è trovato a doversi misurare con il ventitreenne non ha avuto vita facile e non potrà far altro che fare tesoro della sconfitta. Ad aver parlato del recente incontro con l’altoatesino è stato un suo acerrimo rivale.

Quando punti alla vetta è facile farsi dei nemici, sportivamente parlando s’intendo, ma questa non è altro che una dichiarazione di stima nei confronti del campione che sembra prossimo a scrivere un altro importantissimo capitolo nella storia del tennis di sempre.

Il rivale contro Sinner: c’è aria di vendetta

Chi a margine del prossimo Master Mille, che si giocherà negli USA a partire da venerdì 8 marzo, ha voluto raccontare la sua recente esperienza con l’italiano, è stato il russo Daniil Medvedev. Scivolato in quarta posizione del ranking mondiale proprio dopo la sconfitta con Sinner, il duello consumatosi durante la finale degli Australian Open ha lasciato il segno. Soprattutto nel cuore dell’atleta russo.

Medvedev contro Sinner
Medved parla di Sinner, cosa è successo (LaPresse) – Tshot.it

Soprattutto in Medvedev che, nonostante credesse fortemente nel titolo, ha ammesso di aver superato piuttosto bene la sconfitta. Nuovi orizzonti dunque per Medvedev che non vede l’ora di misurarsi nuovamente con il rivale che ha difronte a sé un appuntamento con la storia. In caso di vittoria degli Indian Wells da parte di Sinner, il classe 2001 entrerebbe nella leggenda.

Solo quattro tennisti sono infatti riusciti nell’incredibile doppietta di trionfare prima in un Grande Slam e poi anche in un Master Mille, il primo fu Andre Agassi nel 1992. Questa speciale classifica, tuttavia, non può ancora vantare al suo interno nessun italiano, chissà che non possa essere perciò proprio Sinner, uomo dei record, ad essere il primo azzurro a far parte di questa cerchia ristretta di fenomeni.

Impostazioni privacy