Triste addio nel calcio, aveva giocato anche in Nazionale: tifosi disperati

I ritiri dall’attività non avvengono solamente al termine della stagione ma anche durante l’anno calcistico in corso

Saper dire basta. E’ forse questo il momento più difficile nella carriera di un calciatore. Dopo decenni di carriera è sempre complicato prendere la decisione definitiva: abbandonare lo spogliatoio, l’adrenalina della partita, il sostegno dei tifosi sono tutti fattori che incidono sulle scelte dei giocatori. C’è poi da avere però la giusta razionalità e capire quando non si è più quelli di un tempo, specialmente quando il fisico chiede aiuto.

Ex giocatore Premier dice basta: l'addio sconvolge i tifosi
Ex Premier si ritira: tifosi sconvolti (LaPresse) – tshot.it

Negli ultimi mesi sono stati tanti i giocatori che hanno deciso di appendere gli scarpini al chiodo. I più rilevanti, in ordine di tempo, sono stati Zlatan Ibrahimovic, Eden Hazard e Fabio Quagliarella. Tutti e tre probabilmente avrebbero voluto continuare ma i numerosi infortuni delle ultime stagioni hanno inciso sulle loro decisioni.

Se però lo svedese e l’italiano sono in età avanzata, ha fatto decisamente più scalpore la scelta del belga, classe 1991, che ha avuto un vero e proprio crollo da quando è passato al Real Madrid nell’estate 2019. A giugno ha interrotto il suo contratto con i blancos e qualche mese dopo, essendo ancora svincolato, ha deciso di dire basta. Nelle ultime ore, però, è arrivata la notizia di un altro giocatore che ha deciso di dare l’addio al calcio.

Addio a 41 anni, mondo del calcio in lacrime

Si tratta di Phil Jagielka. Il difensore inglese ha deciso di dire basta all’età di 41 anni, comunicandolo attraverso i suoi canali social. L’ex bandiera dell‘Everton ha giocato la sua ultima stagione allo Stoke City, in Championship, la serie b inglese. Il suo contratto era terminato lo scorso giugno e dopo alcuni mesi di inattività ha scelto di dare l’addio definitivo.

Addio ex Everton: addio al calcio: tifosi disperati
Jagielka arriva l’ufficialità: tifosi disperati (LaPresse) – tshot.it

Pur avendo collezionato 750 presenze a livello di club, il difensore ha vestito solamente quattro maglie: quelle di Sheffield United, Everton, Derby County e Stoke City. L’esperienza più significativa è stata sicuramente quella con i Toffies: è infatti rimasto nella squadra di Liverpool dal 2007 al 2019, impreziosita da 385 presenze e 19 gol.

Jagielka ha anche vestito la maglia della nazionale inglese per 40 volte, segnando anche tre reti. L’annuncio lo ha dato lo stesso ormai ex calciatore su Instagram: “Tutte le cose belle hanno una fine e dopo quasi 800 partite la mia carriera si è conclusa. Neppure nei miei sogni più belli avrei mai immaginato di arrivare a giocare a calcio a livelli così alti per società blasonate e difendendo i colori della mia nazione”.

Impostazioni privacy