Un solo nome: “Alex Zanardi”, spunta uno scatto pazzesco

Sui social si innesca ad “un solo nome”: Alex Zanardi. Spunta uno scatto pazzesco che ritrae l’ex pilota in una foto d’epoca, fan in lacrime.

Alex Zanardi è uno degli esempi che unisce ottimismo, voglia di non arrendersi mai alle circostanze della vita e immensa sfortuna nel mondo dello sport italiano. La storia dell’ex pilota di Formula 1 ha commosso, nel corso degli anni, i vari appassionati di sport in Italia ma anche all’estero. Appare inverosimile come così tanta sfortuna possa essersi accanita su una singola persona con due diversi incidenti gravissimi distanti nel corso del tempo ma che in pratica gli hanno condizionato la vita.

Un solo nome: "Alex Zanardi", scatto pazzesco
Sui social si inneggia ad Alex Zanardi – (ANSA) – tshot.it

Il mondo dello sport si è stretto intorno a lui, ancor di più hanno fatto i suoi fan. Sui social in queste ore è apparso uno scatto pazzesco, che sta facendo il giro del web. Molti fan sono in lacrime, dopo quanto visto. Nei dettagli, un tifoso ha postato su X una foto amarcord, risalente al 1998. “Alex Zanardi, Chip Ganassi, Laguna Seca, 1998”, scrive l’appassionato di motori.

Alex Zanardi, uno scatto pazzesco: ecco le sue condizioni

Lo scatto storico mostra l’ex pilota all’interno della propria vettura su una pista di corsa. Il momento nostalgia ha fatto scendere una lacrimuccia a molti, la foto è visibile cliccando qui. Ma quali sono le sue condizioni attuali?

Zanardi, spunta uno scatto pazzesco
Spunta uno scatto pazzesco su Alex Zanardi, fan in lacrime – (ANSA) – tshot.it

Come noto, Zanardi subì un grave incidente nel 2001 che gli portarono all’amputazione delle gambe. Ma di arrendersi non ne ha voluto sapere nemmeno per un attimo “Quando mi sono svegliato senza gambe guardai alla metà che era rimasta, non a quella andata persa” asserì in un’intervista diversi anni fa l’ex pilota. E anche di stare fermo non ne voleva sapere: dopo la riabilitazione, Zanardi tornò in pista, questa volta come paraolimpico. Iniziò così il suo nuovo sogno alla guida di una handbike.

Nel corso degli anni partecipa a diverse competizioni, tra cui anche alle Olimpiadi, portando a casa diversi trionfi e medaglie. Poi l’incredibile e nuovo sfortunato incidente: nell’estate del 2020, alla guida della sua handbike, si schiantò contro un camion dopo aver perso il controllo della stessa. Le sue condizioni apparirono subito disperate e non ha potuto far più ritorno alla vita di tutti i giorni. Su come stia effettivamente oggi c’è molto riserbo da parte della famiglia, si sa poco.

Ma quel poco fa sperare i fan. L’ex pilota, infatti, nel 2021 aveva lasciato l’ospedale e si trova oggi a casa, circondato dall’affetto dei suoi cari. Dopo diversi interventi chirurgici oggi riesce a muovere gli occhi e comunicare con qualche difficoltà. Di sicuro il suo è un esempio di grande resilienza e ottimismo, voglia di non arrendersi mai.

Impostazioni privacy