Una Ferrari da urlo: svelata l’arma segreta

Svolta in casa Ferrari, la scuderia di Charles Leclerc e Carlos Sainz ha trovato la strategia per vincerle tutte.

Appuntamento fissato per il 19 maggio prossimo per tutti gli amanti della Formula 1, specialmente quelli italiani, che potranno vedere le vetture tornare in pista. Tappa a tinte azzurre per il motorport che si trasferirà dunque ad Imola per la ripresa dei giochi. Tutti i fari, per forza di cose, saranno puntata sulla Ferrari chiamata ancora una volta a stupire.

Arma segreta Ferrari
Nuova Ferrari, arriva l’arma segreta (Ansa) – Tshot.it

Con 5 podi e 4 vittore, in cima alla classifica provvisoria c’è ancora Max Verstappen a bordo della Red Bull. Seguito dal compagno di scuderia Sergio Perez e dal cavallino rampante Charles Leclerc. Il pilota monegasco, coadiuvato dal collega Carlos Sainz, sperano di dare vita ad una stagione memorabile e durante le prime giornate hanno già detto la loro.

Tuttavia, la sensazione è che ancora non basti e che alla scuderia di Maranello serva qualcosa in più. Per molti il solo arrivo di Lewis Hamilton sarà sufficiente per riportare la Ferrari in vetta ma secondo le ultime indiscrezioni, nel quartiere generale emiliano l’arma vincente sarebbe un’altra. Ecco come la tecnologia giocherà sempre di più un ruolo fondamentale nella F1.

La Ferrari punta tutto sulla tecnologia: svelata l’arma vincente

La Ferrari lo sa bene ed è per questo che vuole farsi trovare pronta e, se possibile, anticipare le avversarie. In che modo? Affidandosi all’ormai diffusa, nonché alla portata di tutti, intelligenza artificiale. Per il cavallino rampante è infatti arrivato il momento, rivela il Corriere dello Sport, di aprire le portiere del proprio quartier generale all’AI.

Ferrari punta sull'AI
AI in Ferrari, arriva la svolta (Ansa) – Tshot.it

Ma niente consulenti esterni e aziende terze, la Ferrari ha deciso di produrre da sé i propri software per analizzare al meglio tutti i dati relativi alle varie gare. L’AI è oggi utilizzata all’interno della Formula 1 per analizzare il piano gara in vista della sfida e perfezionarlo in base alle abilità del pilota e a quelle che sono le caratteristiche climatiche. A dir poco una svolta avveniristica per il mondo dei motori che da qualche tempo ha anche dato vita alla Formula AI.

Insomma, in poche parole d’ora in avanti sarà sempre più compito dell’intelligenza artificiale risolvere ogni eventuale problema tra la scuderia di Maranello e la vittoria. Basterà quest’asso nella manica per battere l’apparentemente irraggiungibile campione della Red Bull Max Verstappen? Il mondiale di Formula 1 è appena iniziato e la sensazione è che il bello debba ancora mostrarsi al pubblico.

Impostazioni privacy