Uragano Italia: non solo Sinner, ora è un vero esempio

Il tennis italiano vive uno dei migliori momenti della sua storia. Jannik Sinner e non solo, sono in tanti ad aver evidenziato grandi risultati.

E’ cominciata ormai la seconda settimana del Roland Garros, tanto atteso Slam su terra battuta e storicamente uno dei tornei più importanti al mondo. I primi giorni dell’avventura a Parigi hanno regalato grandi emozioni e allo stesso tempo clamorose sorprese.

Sinner e non solo, l'Italia vola
Belle notizie per il movimento italiano del tennis (Lapresse) Tshot

Abbiamo assistito a quello che potrebbe essere l’ultimo match del ‘King of Clay’ Rafael Nadal su terra battuta, lo spagnolo è uscito al primo turno contro il numero 4 al mondo Zverev. Campioni come il tedesco e il numero uno Novak Djokovic hanno sofferto per raggiungere gli Ottavi e sono stati ad un passo dal baratro e abbiamo visto interessanti novità dal tennis italiano, tutti ad acclamare i nostri.

Il giornalista spagnolo Josè Moron ha sottolineato la crescita del tennis italiano, evidente negli ultimi mesi e sottolineata anche nel corso di questo torneo. Abbiamo il numero due al mondo Jannik Sinner, miglior tennista finora di questo 2024 e protagonista di grandissimi risultati; oltre a lui ci sono grandi sensazioni anche dagli sconfitti, basti pensare a Lorenzo Musetti e Flavio Cobolli, ko al quinto set e dopo grandi battaglie contro rispettivamente Novak Djokovic e Holger Rune.

Loro come altri sono la testimonianza della crescita del tennis azzurro che ha visto la vittoria di Matteo Arnaldi su un Top Ten come Holger Rune. E non solo, il tennis italiano è davvero in buone mani.

L’Italia del tennis sorride, i dati parlano chiaro

Sia in Spagna che in altri paesi europei hanno sottolineato la recente crescita dell’Italia, una crescita a dir poco impressionante. Vedendo l’attuale classifica i tennisti che difendono i nostri colori hanno 5 atleti nella Top 50 e ben 8 tra i primi 100 al mondo. A partire da Fabio Fognini al 101 posto sono diversi gli atleti che potrebbero entrare o rientrare presto nella Top 100.

Dati importanti per l'Italia del tennis
Momento d’oro per il tennis italiano (Lapresse) Tshot

Oltre Sinner ci sono giovani come Arnaldi, Musetti e Nardi che ancora devono esprimere il loro intero potenziale e c’è la sensazione che possano farlo da un momento all’altro. Nel femminile abbiamo Jasmine Paolini mentre nel doppio la coppia Bolelli-Vavassori: il tennis azzurro vive un momento magico e – visto la giovane età di molti di loro – siamo solo all’inizio di una nuova era italiana.

Il giornalista di Puntodebreak Josè Moron ha sottolineato tutto ciò con un straordinario tweet che celebra i nostri colori:

 

Insomma la testimonianza che l’Italia del tennis è in grandi mani e gli azzurri stanno portando questo sport a essere lo sport di riferimento nazionale dopo il calcio.

Impostazioni privacy