Verstappen non li vuole alla Red Bull: due piloti restano senza macchina

La Red Bull pensa al futuro e Max Verstappen fa sentire la sua voce: strada sbarrata per due top driver. Ecco di chi si tratta.

La stagione 2024 di Formula 1 ha appena preso il via, ma diversi team sono già impegnati nella programmazione del prossimo futuro. È il caso della Red Bull che, oltre a fare i conti con le note (e controverse) vicende interne, sta pensando di portare un cambiamento significativo alla propria formazione di piloti.

Verstappen non vuole Sainz e Alonso alla Red Bull
In casa Red Bull si pensa alla line up del futuro, interviene Verstappen (AnsaFoto) – Tshot

Stando a quanto trapela, infatti, la compagine campione in carica non sarebbe intenzionata a prolungare il contratto di Sergio Perez in scadenza a fine stagione. Il 34enne messicano, reduce da un 2023 tra poche luci e tante ombre, sta confermando di non essere competitivo quanto Max Verstappen e tutto lascia presagire che la sua esperienza a Milton Keynes sia ormai destinata a concludersi nel giro di pochi mesi.

Red Bull, riflessioni sulla line up del futuro: Max Verstappen dice la sua

In tale contesto, sono svariati i nomi accostati alla Red Bull in ottica 2025. Tra i più autorevoli vi sono quelli di Fernando Alonso, anch’egli in scadenza con l’Aston Martin, e di Carlos Sainz, che presto rimarrà senza un sedile complice l’arrivo in Ferrari di Lewis Hamilton. Entrambi, sempre stando alle indiscrezioni, avrebbero già avuto dei contatti con i vertici delle “Lattine” e rappresenterebbero una spalla di altissimo livello per Verstappen. Quest’ultimo, però, sembrerebbe non aver gradito particolarmente determinate voci.

Verstappen non vuole Sainz e Alonso alla Red Bull
Red Bull, chi affiancherà Verstappen nel prossimo futuro? Il ‘veto’ di SupeMax (AnsaFoto) – Tshot

Secondo rumors provenienti dalla Spagna, infatti, il tre volte campione del mondo olandese non gradirebbe l’arrivo in squadra di figure che potrebbero mettere a rischio gli equilibri interni. Pertanto avrebbe fatto sapere al team principal, Christian Horner, di non vedere di buon occhio l’interessamento per Sainz e, soprattutto, Alonso. Una sorta di veto che assume i tratti di una condizione necessaria per la sua permanenza.

A questo punto, bisognerà capire quanto credito darà Horner alle parole di un SuperMax molto tentato dall’ipotesi di trasferirsi alla Mercedes. La sensazione prevalente è che, pur di tenersi stretto il talentuoso nativo di Hasselt, il manager britannico deciderà alla fine di virare su altri profili. Magari su Alexander Albon, pilota thailandese attualmente alla Williams ma cresciuto a Milton Keynes e lanciato nella massima categoria motoristica proprio dalla Red Bull (2019). Staremo a vedere.

Impostazioni privacy