Ancora un record: Sinner come Nadal, colpo di scena

Jannik Sinner è in ascesa, il suo 2023 strepitoso lo porta ora a raggiungere un record che era in mano allo spagnolo Rafa Nadal.

Il tennis italiano e mondiale ha trovato in Jannik Sinner un grande punto di riferimento. La finale agli Atp di Torino ma soprattutto la vittoria nella Davis hanno lanciato definitivamente l’altoatesino nell’olimpo dei campioni.

Nuovo record per Sinner
Jannik Sinner è l’uomo del momento (ansa foto) – tshot.it

I bambini lo prendono ormai a riferimento, il mondo del tennis ha trovato un idolo indiscusso. Jannik Sinner è diventato ormai il protagonista del 2023, è uno dei pochi sportivi che riesce a muovere le masse in tv e a portare nuovo interesse al mondo del tennis.

Le sue vittorie sono state celebrate dal pubblico, il suo talento potrà ancora offrire altre pagine gloriose di sport. L’Italia si gode le sue prestazioni, Sinner ha raggiunto un altro traguardo che conferma il suo posto nella storia del tennis più che meritato.

Sinner come Nadal, una doppietta magica

Le ultime settimane sono state le migliori della carriera dell’altoatesino, la crescita in campo è stata notevole e ha avuto ragione sui detrattori. Sinner ha saputo mantenersi vivo dal punto di vista fisico, la gestione fisica dei problemi avuti in passato è stata brillantemente risolta per raggiungere un altro record degno di nota. Sinner ha battuto Djokovic due volte in due settimane, un’impresa riuscita a pochi altri campioni come Rafa Nadal.

Record Sinner come Nadal
Rafa Nadal battè Djokovic come Sinner ma nel 2008 (ansa foto) – tshot.it

Il record è curioso, Sinner è uno dei pochi ad aver raggiunto questo traguardo. Le statistiche riportano come ciò mancava addirittura da quindici anni e l’altoatesino è solamente il quarto tennista ad aver compiuto questa impresa. Djokovic sconfitto due volte in due settimane è qualcosa di raro da vedere nel mondo del tennis, fu battuto da Youzhny nel 2007, Nadal e Andy Murray nel 2008. Sinner ha abbattuto questa sorta di muro statistico, ci sono voluti ben 15 anni per sconfiggerlo in rapida sequenza e con una doppietta in breve tempo.

Il dato è ancora più consistente considerando come – da numero uno nel ranking – Novak Djokovic abbia lasciato ben poco spazio ai rivali. Negli ultimi dodici anni solamente sei tennisti hanno vinto due volte contro di lui nell’arco però di un’intera stagione tennistica, l’ultimo a riuscirci fu Medvedev ma nel 2019. Djokovic, in epoca post covid, non aveva così mai ricevuto due sconfitte dallo stesso avversario in un anno, averle incassate a distanza di due settimane conferma quindi la grande qualità di Sinner. Il nuovo astro del tennis mondiale ora punterà a quella posizione numero 1 nel ranking Atp non impossibile da raggiungere nel 2024.

Impostazioni privacy