Colpo di scena improvviso: firma per altri due anni

Improvviso colpo di scena in Serie A: resta e rinnova il contratto per altri due anni. Una big italiana potrebbe confermare l’allenatore.

Siamo entrati nella fase cruciale della stagione. Nelle prossime settimane potrebbero decidersi i destini di molte squadre, sia nell’immediato futuro che in quello prossimo. L’Inter ha conquistato grande vantaggio nelle ultime settimane e lo Scudetto è quasi cosa fatta, ma la squadra di Simone Inzaghi ha anche ambizioni in Champions. Il campionato della Juve, invece, senza coppe, è sempre più diretto verso una conclusione anticipata.

Colpo di scena: resta e rinnova per due anni
Colpo di scena: firma per due anni (LaPresse) – Tshot.it

In questo momento la squadra di Allegri ha un buon margine di punti sulla quinta in classifica, quindi significa qualificazione alla prossima Champions League ormai in cassaforte. I bianconeri, che sono una delle rose più forti della Serie A, stanno provando a tenere testa all’Inter ma non ci stanno riuscendo per limiti evidenti di gioco e di mancata valorizzazione del materiale tecnico.

Ed è questo il punto cruciale sul quale la società, nella figura di Cristiano Giuntoli, deciderà a breve se continuare con l’attuale allenatore o se, invece, cambiare per iniziare un nuovo corso. Mentre tutti danno per scontato l’addio di Allegri, però, c’è chi rilancia una clamorosa permanenza con addirittura il rinnovo di contratto.

Allegri resta alla Juve e rinnova

Stando a quanto scrive La Stampa, verso la Primavera ci sarà un incontro fra il direttore sportivo della Juve e Allegri. Un summit fondamentale per chiarire entrambe le posizioni e capire quale sarà il futuro della panchina bianconera. In molti sono convinti che l’ex dirigente del Napoli abbia voglia di cambiare, con l’idea di puntare tutto su Thiago Motta. Ma la realtà, stando a quanto riportato dal quotidiano torinese, è ben altra.

Allegri resta alla Juve
Massimiliano Allegri allenerà ancora i bianconeri (LaPresse) – Tshot.it

Allegri ha un contratto in scadenza nel 2025 e quindi la Juventus potrebbe anche decidere di tenerlo. E, in caso di conferma, potrebbe anche arrivare un inatteso quanto clamoroso rinnovo di contratto fino al 2027, in modo da non tenere in panchina un allenatore con un solo anno di contratto. In questo caso, ovviamente, Giuntoli proverà ad arrivare ad un accordo per abbassare l’ingaggio del tecnico, ad oggi di 7 milioni.

Tanti, troppi per un allenatore che in questi tre anni non è mai riuscito ad essere davvero competitivo per il campionato nonostante una rosa di prim’ordine e costosissima (sia nei cartellini che negli ingaggi). In merito alla posizione di Allegri i tifosi sono divisi: c’è chi lo vuole ancora in panchina per il buon cammino di questa stagione e chi invece vorrebbe un cambio perché stanco di una squadra che volutamente non gioca a calcio.

La Juveè solida in fase difensiva grazie ad un sistema che prevede tanti uomini dietro e il rischio zero: 15 gol subiti, solo tre in più dell’Inter capolista. Ed è questa la vera forza dei bianconeri, ma al contrario è stato un limite in alcune partite. E sono proprio quelle che stanno escludendo la Vecchia Signora dalla corsa Scudetto.

Impostazioni privacy