Conseguenze pesantissime dopo Madrid: Marotta senza pietà

La rivoluzione dell’Inter nella prossima stagione è in programma e farà discutere: Beppe Marotta taglierà dei big in maniera netta.

L’Inter, dopo l’eliminazione dalla Champions League, avrà tempo per gestire il finale di campionato e pensare alla prossima stagione senza sbagliare sul mercato. Due sono già gli acquisti definiti, tante invece le partenze programmate dall’amministratore delegato.

Marotta li cede dopo Madrid
L’ad Beppe Marotta interviene sul mercato (LaPresse) – tshot.it

I nerazzurri stanno già preparando la festa per la seconda stella sulla maglia ma dovranno anche pensare al futuro. L’Inter ha una connotazione europea ormai consolidata, è arrivata in finale nella scorsa stagione ed è uscita solo ai rigori contro l’Atletico Madrid.

Alzare l’asticella sarà importante, il nuovo format della Champions League dovrà essere affrontato con gente d’esperienza e senza sbagliare nessuna mossa. Zielinski e Taremi arriveranno a parametro zero, Beppe Marotta invece sull’altro fronte ha previsto ben sette cessioni, ci sono degli esuberi da mandare via anche per alleggerire il monte ingaggi.

L’Inter punta a sette cessioni, i dettagli

Come riporta calciomercato.it, le mosse dei nerazzurri saranno molto discusse dai tifosi ma inevitabili per dare ad Inzaghi una rosa pienamente funzionale, il divario tra panchinari e titolari dovrà assottigliarsi sempre più. La prossima stagione sarà ancora più lunga, meglio cedere chi non darà garanzia in termini di costanza e affidabilità: tra i primi tagli ci saranno Sanchez ed Arnautovic pronti all’addio.

Cessioni per l'Inter
Arnautovic tagliato dall’Inter in estate (LaPresse) – tshot.it

Il profilo dell’attaccante ex Bologna può stuzzicare sul mercato e portare, eventualmente, a qualche scambio gradito. Era stato riscattato per una decina di milioni di euro dal Bologna, l’austriaco tornerebbe in Premier League con qualche operazione gradita da Marotta. Non sarà l’unico calciatore in direzione inglese, Sensi non avrà il rinnovo e rimarrà probabilmente al Leicester, Klaassen cercherà una nuova sistemazione altrove.

Ci sarà poi una rivoluzione sulla fascia destra. L’esperimento Cuadrado è stato un flop, l’infortunio dell’ex bianconero ha di fatto bloccato ogni possibilità di rinnovo. Occhio soprattutto a Dumfries, in scadenza nel 2025 e candidato alla cessione, senza un prolungamento di contratto: tanti i top club sulle sue tracce, un’offerta cash da 20-25 mln potrebbe accontentare Marotta. L’ad reinvestirebbe il denaro su Lazzari della Lazio o su un altro giovane in prospettiva.

Un altro ruolo in ballo è quello del portiere. Sommer rimarrà confermato come titolare, alle sue spalle sarà difficile il riscatto di Audero. Rientrerà alla base Stankovic, dopo lo scambio di prestiti con la Sampdoria, mentre Marotta potrebbe puntare con decisione su Di Gregorio del Monza, già passato dalle giovanili nerazzurre e utile in fase di liste Uefa.

Impostazioni privacy