Crollo senza fine, Berrettini affossato anche da Sinner

Non è un periodo felice per Matteo Berrettini, il tennista romano è superato da Jannik Sinner anche in una speciale classifica.

Il ritiro di Berrettini dagli Open d’Australia ha fatto preoccupare i suoi tifosi, il rientro in campo è ancora da stabilire. Nel frattempo, c’è un’altra delusione da dover smaltire.

Berrettini superato da Sinner
Matteo Berrettini riceve un nuovo smacco (ansa foto) – tshot.it

I due tennisti con il maggior talento in Italia hanno un morale decisamente opposto in questo momento. Matteo Berrettini è reduce dalla delusione australiana, doveva giocare contro Tsitsipas agli Open ma si è ritirato poco prima di affrontare il match. I problemi al piede continuano a tormentarlo, non sarà facile per lui risalire la china nel 2024.

Jannik Sinner, al contrario, continua ad attirare le attenzioni del pubblico, il suo obiettivo è di entrare sul podio del ranking Atp, mettendosi alle spalle avversari alla portata come Medvedev e Alcaraz. Nel frattempo, l’altoatesino ha superato il compagno di Melissa Satta in una graduatoria davvero particolare.

Sinner supera Berrettini, raggiunto un livello d’eccellenza

Le prestazioni di Jannik Sinner in Australia sono nel solco della continuità con il finale della scorsa stagione. Il tennista altoatesino raramente sbaglia in campo, le prestazioni contro gli olandesi Van de Zandschulp e De Jong, così come la gara disputata contro l’uruguaiano Baez, confermano la sua grande concretezza con la racchetta in mano. Le vittorie lo aiutano ad emergere e anche a scalare una particolare classifica: ha raggiunto per l’undicesima volta un ottavo di finale in un grande slam, superando così Berrettini fermo a quota dieci.

Sinner supera Berrettini in slam
Jannik Sinner per 11 volte agli ottavi di un grande slam (ansa foto) – tshot.it

È un altro dato che conferma la grande qualità di Sinner, capace di non fallire mai gli appuntamenti che contano. Per l’undicesima volta è tra i migliori sedici in un grande slam, l’incontro dominato contro Baez ha consentito a Sinner di staccare questo traguardo italiano. In questa particolare graduatoria c’è un assoluto leader come Nicola Pietrangeli. L’ex tennista ha conquistato per ben 16 volte gli ottavi di finale in queste competizioni, tra i tanti record conquistati dal 90enne però questo potrebbe essere ben presto superato.

C’è da scommettere come Sinner potrebbe – in breve tempo – eguagliarlo e fare addirittura un sorpasso, l’altoatesino sta giocando con grande fiducia nei propri mezzi. I tifosi si augurano che Sinner continui su questi ritmi, il tennis italiano si aspetta tanto da uno dei campioni della Coppa Davis, ma spera sempre in una rinascita di The Hammer. Matteo Berrettini dovrà recuperare al meglio e, intanto, usufruirà del ranking congelato che gli permetterà di non indietreggiare nel ranking (è già fuori dalla top cento). Il suo pieno recupero resta un tema principale, vorrà recuperare al meglio proprio perché la stagione è ancora lunga.

Impostazioni privacy