Esonero Pioli, la scelta è fatta: tifosi del Milan di sasso

Il futuro di Pioli è scritto: la società verso una decisione netta, tifosi del Milan spiazzati. Le ultimissime

Chi sarà l’allenatore del Milan nella prossima stagione? Nonostante un quarto di Europa League contro la Roma da giocare, i tifosi rossoneri sono in trepidante attesa di novità sul futuro di Stefano Pioli. Una grossa fetta di sostenitori lo ha già scaricato da tempo, ma c’è anche chi vuole aspettare la fine della stagione prima di un giudizio definitivo. Cosa ne pensa invece la società?

Esonero Pioli, la scelta del Milan è fatta: i dettagli
Stefano Pioli potrebbe lasciare il Milan (ANSA) – TShot.it

Zlatan Ibrahimovic, nuovo dirigente del club, non ha perso occasione negli ultimi mesi per ribadire la fiducia nel lavoro di Pioli. C’è chi potrebbe considerarle parole di circostanza in un momento in cui c’è ancora tanto da giocare e un trofeo che può essere ottenuto. Ma qual è davvero il pensiero del Milan in merito al futuro della panchina? Oltre a Ibrahimovic, anche Furlani e il presidente Scaroni hanno difeso l’allenatore dalle critiche, sottolineando il buon percorso della squadra in Serie A. Il contratto del tecnico scade a giugno 2025, e questo è un elemento che gioca a favore di Pioli per una possibile conferma.

L’esonero di Pioli non è scontato, i dettagli

La posizione ufficiale del Milan in questo momento è molto chiara: Pioli ha possibilità di restare se dovesse riuscire ad arrivare in fondo all’Europa League (i rossoneri sono la seconda forza del torneo dopo il Liverpool) e continuare il buon percorso in campionato, magari con una vittoria nel derby del prossimo 22 aprile.

Esonero Pioli, la scelta del Milan è fatta: i dettagli
Zlatan Ibrahimovic e Stefano Pioli (ANSA) – TShot.it

Insomma, con un buon finale di stagione fra Serie A ed Europa League le probabilità che Pioli resti al Milan aumenterebbero inevitabilmente, considerando che ha ancora un anno di contratto e la proprietà vuole evitare ad ogni costo di pagare due allenatori (anche questo è un aspetto da non sottovalutare). Occhio però ad uno scenario ipotizzato da molti e che è tutt’altro che irreale: a fine anno, a prescindere da come andrà a finire, il Milan e Pioli, nel segno di un rapporto di grande stima, potrebbero insieme decidere di lasciarsi.

In questo modo i rossoneri sarebbero liberi dal vincolo per poter iniziare un nuovo ciclo, con il sogno Conte o la scommessa Thiago Motta, e lo stesso Pioli potrebbe approfittare delle tante opportunità, in Italia o non solo, che si presenteranno a giugno. Ai tifosi rossoneri quindi non resta che aspettare i prossimi mesi per scoprire quale sarà il futuro della panchina della propria squadra.

Impostazioni privacy