Ferrari, è subito bufera Sainz: che rischio

La situazione in casa Ferrari non è delle più serene, sta emergendo un problema importante con Carlos Sainz da tenere in considerazione.

La Rossa di Maranello si prepara per il secondo appuntamento di stagione, ma ci sarà molto da analizzare guardando proprio alla corsa in Bahrain. Emerge un rischio da non sottovalutare, il retroscena su Sainz farà discutere i tifosi.

Ferrari rischia con Sainz
Carlos Sainz, pilota della Ferrari (Ansa foto) – tshot.it

Il terzo e quarto posto, conquistato nella prima corsa dell’anno. rappresentano un inizio di campionato discreto per la Ferrari. Carlos Sainz è andato sul podio, lo spagnolo è stato capace di rimontare dalla quinta posizione di partenza fissata a inizio gara, mentre Charles Leclerc, frenato da un problema al sistema frenante, ha avuto qualche difficoltà in più.

Proprio il pilota iberico è un osservato speciale. Ha il contratto che scadrà a dicembre e dovrà fare spazio in Ferrari a Lewis Hamilton. La Rossa accoglierà il sette volte campione del mondo, Sainz (che salterà il GP arabo dopo un attacco di appendicite) invece dovrà trovare una nuova scuderia. Un aspetto forse non facile da gestire a Maranello nell’arco di questa stagione, come sottolinea anche l’ex pilota Timo Glock, che ha aggiunto qualche dettaglio in più.

Glock svela quale sarà il problema di Sainz

Il problema in casa Ferrari potrebbe essere evidente proprio nei prossimi Gran Premi, Carlos Sainz non sarà per nulla arrendevole. Lo ha dimostrato già sulla pista di Sakhir quando ha superato per due volte Leclerc, a dimostrazione di come correrà con la mente concentrata e senza fare calcoli. Un dato che rimarca anche Glock: Sainz potrebbe non essere un uomo squadra in questa stagione, non darà peso agli ordini di scuderia probabilmente.

Problema Ferrari con Sainz
Ci sarà dualismo tra Sainz e Leclerc (ansa foto) – tshot.it

Il pericolo è che possa correre solo per sé stesso, considerando come debba mettersi ancora più in mostra per “strappare” un sedile nella prossima stagione. Nel 2025 ci saranno tanti piloti in regime di svincolo e altri in cerca di rilancio. Sainz vorrà superare la concorrenza di altri big come Vettel e Alonso per trovare una sistemazione importante (il posto lasciato vacante da Hamilton in Mercedes resta ambitissimo).

Glock rimarca così questo aspetto, intervistato dalla redazione tedesca di Sky: “Sainz ha dimostrato di non prestare attenzione agli ordini di scuderia. In Bahrain ha avuto un’azione molto aggressiva nei confronti di Leclerc”.

La lotta tra piloti Ferrari porterà benefici o danni alla scuderia in questa stagione? Difficile dirlo con certezza al momento, ma di certo il clima non sarà dei più semplici da gestire. Sainz vorrà fare meglio di Leclerc e prendersi anche qualche “rivincita”: nella scorsa stagione fu l’unico pilota a vincere una gara (oltre a quelli in Red Bull), ora vorrà chiudere con la Ferrari conquistando più punti del monegasco.

Impostazioni privacy