Formula 1, notizia bomba sulla Ferrari: così sarà un disastro

La stagione di Formula 1 inizierà a marzo ma i problemi per la Ferrari stanno cominciando a creare qualche grattacapo di troppo.

La Ferrari vorrà tornare a un ruolo da protagonista ma potrebbe essere ancora una volta frenata in qualche modo. Un bel problema che dovrà essere risolto quanto prima.

Notizia bomba su Ferrari
La Ferrari ha un nuovo problema (ansa foto) – tshot.it

La grande curiosità degli appassionati dei motori sta aumentando nel corso di questi giorni. Il prossimo campionato in Formula 1 potrebbe essere molto equilibrato e spettacolare, la squadra da battere resta però sempre la Red Bull.

La Ferrari dovrà cambiare rotta e puntare con decisione al titolo, i progressi visti nella seconda parte del 2023 fanno ben sperare buona parte della tifoseria. La scuderia di Maranello resta comunque preoccupata, c’è una vicenda che potrebbe influire notevolmente sul futuro della Ferrari.

Ferrari in crisi, cosa accade nella Formula 1

Un problema sta aumentando sempre più, la situazione non sembra essere così favorevole alla scuderia italiana. Quanto accade dietro le quinte, come riporta il Corriere dello Sport, potrebbe creare qualche scossone per il futuro e rimettere le carte in tavolo. Il mondo della F1 è pronto a una sorta di rivoluzione, la scuderia di Maranello potrebbe perdere terreno in maniera del tutto particolare. Le strategie per il futuro sono particolari, la Ferrari può perdere peso politico.

Problema politico per Ferrari
La Ferrari può perdere peso (ansa foto) – tshot.it

Una situazione da analizzare per le prossime stagioni, la scuderia di Maranello perderebbe così una sorta di alleanza. Al momento, la Ferrari fornisce i motori di Haas e Sauber ma entrambe le scuderie potrebbero fare delle scelte ben diverse per il futuro. Il primo caso è quello che preoccupa nell’immediato, la scuderia americana ha terminato la scorsa stagione all’ultimo posto nella classifica dei costruttori. I flop maturati nel 2023 non sono stati digeriti facilmente, il management della Haas potrebbe decidere – prossimamente – di affidarsi a un nuovo tipo di motori per migliorare le prestazioni della vettura.

La Sauber invece avrà delle trasformazioni importanti e già annunciate: nel 2026 subentrerà l’Audi, difficilmente il binomio con la Ferrari potrebbe ripetersi. La scuderia italiana perderebbe due alleati sul fronte politico-decisionale, le squadre che hanno rapporti motoristici difficilmente hanno opinioni diverse sull’andamento in Formula 1. Il quadro andrà analizzato, ma l’impressione è che Ferrari e Alpine (autonoma da ogni discorso) potrebbero contare meno. La Red Bull ha la sinergia con l’Alpha Tauri, le altre scuderie sono compatte tra loro e potrebbero – politicamente parlando – spingere per qualche nuova svolta in F1 poco gradita alla Rossa.

Impostazioni privacy