Mediaset in crisi: la Champions non basta

La stagione televisiva registra dei problemi importanti anche per Mediaset, il nuovo corso di Berlusconi non ha un punto di forza nel calcio.

La Champions League non sembra essere il pezzo forte dell’emittente meneghina. Il calcio è quasi superato, il problema per Mediaset sta cominciando a maturare in maniera importante guardando anche ai numeri.

Mediaset flop Champions League
Berlusconi amareggiato per gli ascolti (ansa foto) – tshot.it

Il 2023-24 sul fronte tv sta portando una debacle un po’ su tutti i fronti. La Rai ha problemi d’ascolto ormai fin troppo noti, Mediaset non è forse da meno proprio con un flop inaspettato e registrato nel corso di queste ultime settimane.

La Champions League è poco attraente, il racconto delle grandi gare di coppa infrasettimanali non sta trovando un riscontro importante su Canale 5. Un dato che è stato certificato da Calcio e Finanza, i numeri sono preoccupanti per un gruppo privato come quello di Pier Silvio Berlusconi.

Champions su Canale 5, un flop inatteso

Berlusconi junior nelle scorse settimane aveva evidenziato come i costi erano un po’ troppi per una società privata, la Champions League è insostenibile – a suo dire – per una emittente che vive di sola pubblicità. La visione dell’amministratore delegato di Mediaset è lungimirante guardando ai numeri raccolti nelle gare del girone, che proprio non hanno riscaldato gli animi degli italiani davanti ai teleschermi. Il congedo dalla coppa si concretizza con i numeri: Inter-Real Sociedad è stata seguita da 3,7 mln di telespettatori con il 18.9%.

Flop Champions League Mediaset
Ascolti bassi per Inter-Real Sociedad (ansa foto) – tshot.it

Un dato che fa discutere anche considerando la grande attenzione data da Mediaset nei confronti dell’Inter nel corso degli ultimi anni. La gara valeva “solo” per il primato nel girone, ma il buon momento del gruppo di Inzaghi poteva essere trainante per coinvolgere un po’ tutto il pubblico. Il martedì televisivo è stato vinto dalla fiction di Rai 1, l’intenzione di Mediaset è sempre più incentrata sull’abbandonare il grande calcio europeo e in generale gli eventi sportivi.

I tempi di grandi diritti tv conquistati, come il mondiale russo del 2018, sono finiti da un pezzo, i costi vanno così contenuti e già dalla prossima stagione non ci saranno gare di Champions sulle reti Mediaset. La decisione maturata tempo fa trova anche una “giustificazione” col dato registrato nelle prime partite trasmesse in onda nel 2023-24. Il numero medio dei telespettatori è circa quattro milioni, in calando rispetto alle ultime stagioni. Il boom si è ottenuto con Milan-Psg che ha interessato 5,3 mln di utenti (25% di share), la partita meno seguita è stata Lazio-Atletico: media di tre milioni di telespettatori e 16,80% di share.

Impostazioni privacy