Mihajlovic, il ricordo che sconvolge tutti: “Era furioso”

Sinisa Mihajlovic è sempre ricordato per la sua battaglia alla malattia ma anche per qualche sfuriata, che viene raccontata a distanza di anni.

L’ex allenatore serbo è stato uno dei protagonisti della Serie A, uomo di grande temperamento e molto determinato. La sua passione era sempre una garanzia per i tifosi, una particolare ramanzina sta diventando virale.

Mihajlovic furioso sconvolge tifosi
C’è un retroscena su Mihajlovic (LaPresse) – tshot.it

Il calcio italiano sente l’assenza di un personaggio come Sinisa Mihajlovic. In questi giorni particolari per i tecnici, spesso protagonisti nei referti degli arbitri, gli sportivi ricordano il serbo come un uomo schietto che non incorreva in squalifiche pesanti pur mostrando un carattere fumantino.

L’ex mister sapeva limitarsi in campo pur mostrando molta animosità, facendo qualche critica importante in tv, ma anche in privato. Quanto rivelato da Fabio Caressa, noto telecronista di Sky, mostra come Sinisa Mihajlovic tenesse davvero al suo lavoro, difendendolo da ogni tipo di polemica.

Mihajlovic furioso, cos’era successo

Tutto parte da un derby di Torino e dalle critiche di Caressa nel post gara. Il giornalista bocciò la mossa di Sinisa di fare tre cambi in un blocco solo (quando c’erano solo tre scelte a disposizione) a pochi minuti dalla fine sul risultato di 1-1: la Juve vinse proprio la gara negli ultimi istanti del match, il Torino aveva perso un po’ i riferimenti in campo. Come svela Caressa nella sua biografia: “Mi sembravano più cambi per farsi dire bravo per aver provato a vincerla, piuttosto che funzionali al risultato”.

Mihajlovic furioso con Caress
Caressa racconta uno scontro con Mihajlovic (LaPresse) – tshot.it

Mihajlovic aveva ascoltato queste critiche e non aveva lasciato passare del tempo prima di rispondere al giornalista. Lo fece contattandolo direttamente, Sinisa mostrò la sua rabbia per le parole di Caressa: “Il giorno dopo al derby ero in treno con Beppe Bergomi – aggiunge il telecronista nel suo libro – quando ricevetti una telefonata. Era Mihajlovic che me ne diceva di tutti i colori, urlava che avevo messo in dubbio la sua professionalità”.

Il rapporto tra tecnico e giornalista non era dei migliori, telefonicamente tra i due la discussione fu abbastanza accesa con parole non ripetibili. Sono state tante le polemiche nel corso degli anni tra i due, Mihajlovic aveva discusso molto durante le trasmissioni di Sky proprio con il giornalista, anche per difendere il suo lavoro al Bologna, a suo dire poco considerato.

L’addio al tecnico, avvenuto nel dicembre 2022, fu comunque un momento toccante per tutti, dove mettere da parte ogni incomprensione. Caressa scoprì la morte di Mihajlovic proprio durante una live mostrando il suo disappunto, e avendo comunque parole di stima per un uomo che affrontò la malattia a testa alta e senza mai arrendersi.

Impostazioni privacy