Niente da fare, GP a forte rischio: F1 di sasso

Un circuito storico del Vecchio Continente potrebbe essere escluso a partire dalla prossima stagione: brutte notizie per il campione del mondo Max Verstappen.

Mentre i piloti si danno battaglia nel GP di Suzuka, Giappone, quarto appuntamento di questo campionato iniziato col botto, i vertici della Formula 1 riflettono sul futuro di uno dei circuiti più amati dai piloti del Circus.

Niente da fare, Gp a rischio
Formula 1, GP a forte rischio (Ansa) – Tshot.it

Fino a questo momento si tratta di una mera indiscrezione, ma sta di fatto che i lavori di ammodernamento della struttura, passo cruciale per qualsiasi pista di Formula 1, potrebbero spingere i vertici della competizione regina del Motorsport a interrompere il rapporto contrattuale. Non sono buone notizia per i piloti, in particolare per il numero uno, di nome e di fatto, Max Verstappen, che proprio lì ha il suo maggior numero di tifosi.

Tuttavia, a causa di una situazione molto delicata dal punto di vista infrastrutturale e di un contratto il cui rinnovo è ancora di là da venire, in questo momento tutto si può dire tranne che la pista olandese di Zandvoort possa rimanere al centro del calendario del prossimo anno.

Formula 1, Zandvoort a rischio sospensione: addio al fortino di Verstappen?

Come capitato spesso in passato ad altri illustri circuiti del Vecchio Continente, anche la pista olandese di Zandvoort potrebbe essere esclusa dal prossimo calendario di Formula 1. Sebbene le trattative tra i vertici della competizione automobilistica e i titolari del circuito siano ancora in corso, appare chiaro in questo momento che i futuri lavori di manutenzione della pista potrebbero in qualche modo costringere la F1 a congelare il rapporto contrattuale.

Pista di Zandvoort a rischio
Pista di Zandvoort a rischio dal 2025 (Ansa) – Tshot.it

Questa non è una buona notizia, come molti tifosi sapranno l’atmosfera nei circuiti conta eccome. A Zandvoort si può dire tra l’altro che sia nata la stella di Verstappen: non a caso, dopo un interruzione durata più di venti anni, la pista olandese tornò nel calendario della F1 nel 2021, anno della prima storica vittoria del pilota Red Bull.

Stando a quanto riporta il portale Formulapassion.it, i lavori di ammodernamento dell’impianto situato presso l’omonima cittadina olandese si occuperanno in particolare della corsia che porta ai box. Fece scalpore nel 2022 il contatto che Sergio Perez ebbe con una pistola del fissaggio in dotazione ai meccanici della Ferrari: gli spazi erano talmente stretti che il messicano fu in un certo “obbligato” a comportarsi in questo modo.

Impostazioni privacy