Red Bull, che frecciata alle rivali: l’annuncio fa tremare la Ferrari

Le Red Bull fanno sul serio e lo dimostrando anche lanciando nuovamente la sfida alle Ferrari e alle altre inseguitrici.

Il prossimo torneo di Formula 1 ripartirà dalla certezza di dover inseguire le Red Bull e il campione del mondo Max Verstappen. Non sarà un’impresa facile, il team austro-inglese ha annunciato cosa avverrà prossimamente in pista.

Red Bull frecciata alla Ferrari
La scuderia campione del mondo si rinnova (ansa foto) – tshot.it

Manca poco per l’inizio della stagione e il rombo dei motori è sempre più atteso dagli appassionati. I tifosi italiani attendono progressi dalla Ferrari, sarà l’ultima annata per la coppia formata da Leclerc e Sainz e l’obiettivo resta quello di avvicinarsi agli attuali campioni del mondo.

La Red Bull è reduce da un titolo vinto nei costruttori e nei piloti ma, soprattutto, da un predominio importante con 21 vittorie in 22 Gran Premi nel 2023. Un record che fa capire quanto lavoro ci sia stato per arrivare a tale livello d’eccellenza e, stando alle ultime dichiarazioni, ci sono state addirittura delle migliorie da registrare per una macchina già così decisiva.

Red Bull, il salto in avanti è pazzesco

Gli appassionati sono rimasti sbalorditi dal cammino della Red Bull, diventata ormai un’assoluta certezza nel mondo dei motori. Le vittorie della scorsa stagione sono un trampolino di lancio, la scuderia guarda già in avanti con grande decisione. L’ultimo annuncio, poi, è una sorta di messaggio da cogliere in pieno per le inseguitrici. Come dichiara Helmut Marko, la Red Bull è stata addirittura perfezionata.

Dettagli miglioramenti Red Bull
Max Verstappen ed Helmut Marko (ansa foto) – tshot.it

Un messaggio che preoccupa la Ferrari e la Mercedes, le squadre che dovrebbero mettere in difficoltà la Red Bull partendo dal prossimo 2 marzo in Bahrain. La Red Bull è convinta delle sue potenzialità, l’esperto consulente motoristico Helmut Marko ha sottolineato, ai microfoni di una tv austriaca, come c’è una modifica importante per la RB20.

La RB20 avrà una chiave di lettura interessante, partendo dalla modifica più evidente come quella dei sidepod, ovvero le pance laterali delle monoposto dove sono collocati i radiatori. Marko è convinto del lavoro fatto: “Si tratta di qualcosa in più di un’evoluzione. I sidepod non sono una soluzione così estrema quella che si vede in Mercedes, ma l’idea è simile”. L’obiettivo di avere meno resistenza aerodinamica sarà valutato nei prossimi test, la Red Bull vuole letteralmente volare e sfidare, oltre che gli avversari in pista, anche i record della scorsa stagione.

Impostazioni privacy