Schumacher, l’ultimo incontro: “È difficile da accettare”

Michael Schumacher è sempre un protagonista amato nel mondo della F1, la dichiarazione di un altro ex ferrarista fa commuovere.

La ricorrenza dei dieci anni dell’incidente di Schumacher è un duro colpo da accettare per gli appassionati dei motori. La figura del grande campione resta ancora un punto di riferimento, le testimonianze di questi ultimi giorni sono davvero toccanti.

Micheal Schumacher difficile da accettare
Il mondo della F1 spera in un miracolo per Schumacher (ansa foto) – tshot.it

L’incidente di Meribel sugli sci ha aperto la strada a un vero e proprio calvario, un protagonista come Michael Schumacher è assente da ormai dieci anni dalle scene. Il tedesco resta sempre nella storia, ha vinto per sette volte il titolo iridato da campione del mondo ed è stato l’ex numero uno della Ferrari più rappresentativo di sempre.

Schumacher da dieci anni sta lottando ed è assistito dalla sua famiglia e da pochissimi altri cari: il desiderio di tutti è di vedere dei miglioramenti concreti. In attesa di buone notizie, c’è chi lo ha ricordato con grande affetto.

Schumacher, ecco il messaggio toccante

Il tedesco non è stato solo un campione in pista ma anche un grande punto di riferimento. Era il modello per molti driver, soprattutto quando c’era da raccoglierne l’eredità alla guida della Ferrari. Un altro campione del mondo particolarmente legato a Schumi è Sebastian Vettel, che ha avuto parole d’elogio importanti. Il piano umano è da mettere in risalto: “Schumacher ha rappresentato tanto per me e non soltanto per quanto riguarda le corse. Il mio ultimo ricordo è piacevole, gli dissi che sarei diventato padre.

Vettel Schumacher ultimo incontro
I due piloti tedeschi in ottimi rapporti (ansa foto) – tshot.it

Sebastian Vettel ha ricordato con grande commozione l’ex collega, i due si ritrovarono anni fa in pista con diverse motivazioni. I rapporti furono come quelli di un allievo che sapeva di apprendere tanto da un maestro della pista. Vettel, per altro, ha anche lottato negli ultimi anni in F1 con Micheal Schumacher junior: in questo caso ha ricambiato il ruolo da chioccia nei paddock per le stagioni 2021 e 2022.

Il rapporto speciale tra Vettel e la famiglia Schumacher è intenso, Seb ha ricordato quanto poteva dare Michael ancora alla F1: “Negli anni sarebbe stato importante per me, mi avrebbe senza dubbio ancora aiutato a risolvere i miei dubbi.  Ora mi limito a pensare che sta continuando a lottare”. L’ex campione ferrarista, ricordiamolo, è seguito da uno staff di medici e infermieri costantemente: nei giorni scorsi sarebbe stato sottoposto anche a dei trattamenti innovativi in Svizzera per tentare dei miglioramenti sul piano cognitivo.

Impostazioni privacy