Sinner, coda polemica inaspettata: “Non ha fatto piacere”

Le polemiche non mancano mai intorno a Jannik Sinner, il tennista è uno degli sportivi che creano sempre dibattito

Il tennista Jannik Sinner resta un argomento virale e ogni sua mossa è analizzata trovando sempre favorevoli e contrari. Le ultime rivelazioni creano un ulteriore dibattito.

Jannik Sinner coda polemica
Sinner è alle prese con un caso (ansa foto) – tshot.it

Le vittorie della Davis e la finale conquistata a Torino hanno permesso a Jannik Sinner di chiudere il 2023 al quarto posto nella classifica del ranking Atp. Sinner è un passo dal podio dei grandi, il lavoro del tennista italiano è stato importante e i suoi progressi hanno convinto anche i più scettici. I suoi progressi sono certificati anche dagli incassi record, ha conquistato ben 7,5 milioni di euro solo di montepremi in giro per il mondo

L’obiettivo per il futuro è di migliorarsi ancora, la prossima battaglia degli Open di Australia, in programma da metà gennaio in poi, sarà maggiormente osservata dai tifosi italiani. Le polemiche, nel frattempo, non si placano ed è il suo allenatore, Simone Vagnozzi, a fare il punto della situazione.

Sinner, ecco la replica alle critiche

Lo slancio avuto nel finale del 2023 ha convinto tutti sul talento di Sinner. Le critiche però sono state evidenti proprio nei mesi estivi, l’atteggiamento dell’altoatesino era stato frainteso in ottica nazionale. Le polemiche non sono mancate e Vagnozzi ha confermato come non è stato piacevole lavorare con un clima ostile. Il tecnico ha confermato come Sinner ha voluto rispondere sul campo.

Sinner nuove polemiche
Jannik Sinner si sta preparando per gli open australiani (ansa foto) – tshot.it

La migliore delle repliche ai malumori è arrivata e anche in maniera abbastanza convincente, Vagnozzi ad Oa Sport ha dichiarato: “Come allenatore posso dire a Sinner che le risposte vanno date giocando, ed è quello che ha fatto replicando alle polemiche per la Davis”. Le sue assenze dalla Nazionale, prima della fase finale, avevano un po’ creato malumore ma l’altoatesino sapeva di non essere al meglio fisicamente e non voleva rischiare in vista del grande finale.

I fatti hanno dato ragione al tennista, la conquista della Davis resta nella storia grazie all’apporto di un tennista ancora in grande crescita. Sinner ha riportato entusiasmo nel mondo del tennis italiano, è il volto nuovo di uno sport che ha riconquistato l’affetto del pubblico. Vagnozzi conferma la voglia di Sinner: “Jannik penso sia un esempio per tanti ragazzini in tutto il mondo”. La preparazione prosegue nel frattempo, l’allenamento congiunto svolto con Alcaraz conferma come sia sempre alla ricerca del miglioramento anche nei dettagli.

Impostazioni privacy