Sinner domina, il dato è mostruoso: in Italia è già un’icona

Jannik Sinner può consolarsi dopo la sconfitta nelle semifinali di Indians Wells, è comunque entrato nella storia del tennis.

L’altoatesino è il campione che fa sognare gli appassionati per il presente e per il futuro, il suo talento non è da mettere in discussione. I dati statistici sono concreti e confermano la sua ascesa.

Dati da record per Sinner
Jannik Sinner resta tra i migliori (LaPresse) – tshot.it

Lo stop alle semifinali di Indians Wells non cancella quanto fatto di buono nel corso degli ultimi mesi. Jannik Sinner è una certezza del tennis italiano e mondiale, rimarrà comunque sul podio del ranking Atp e ha già raggiunto altri record sul piano personale.

La sconfitta rimediata in rimonta da Carlos Alcaraz non lo abbatte di certo, può puntare con decisione agli altri tornei in programma per le prossime settimane. Il cammino di Sinner proseguirà con la massima determinazione, ben sapendo come il suo ruolo nel tennis italiano resta quello di un dominatore assoluto delle scene.

Sinner da record, i numeri lo confermano

Un dato importante è maturato proprio nel torneo americano, a conferma della grande tenacia mostrata da Sinner negli ultimi tempi. Entrando comunque tra i primi quattro, ha stabilito un record significativo: per la sesta volta ha raggiunto le semifinali in un torneo Master 1000, mai nessuno italiano era riuscito a centrare questo traguardo.

Aggiornati record statistici per Sinner
Jannik Sinner, sei semifinali nei masters sinora (LaPresse) – tshot.it

La prima volta avvenne a Miami nel 2021, arrivando sempre a un passo dalla vittoria finale, per poi trionfare in Canada qualche mese fa e arrivare, un’altra volta, a un soffio dal trionfo, solamente sconfitto da Alcaraz e da un po’ di sfortuna. Sei semifinali, comunque, restano un record per il tennis italiano, solamente Fabio Fognini era andato quasi in scia dell’altoatesino con tre partecipazioni alle fasi più calde dei tornei.

Sinner era reduce anche da 19 vittorie consecutive, un altro primato raggiunto dall’italiano. Per numero di vittorie ha superato Adriano Panatta, che si era fermato a 16 successi ed ha sfiorato il record di Rafa Nadal, che invece aveva ottenuto venti affermazioni di fila. Sinner era comunque ben lontano dall’incredibile ruolino di Novak Djokovic, che nel 2011 riuscì addirittura a vincere 41 incontri consecutivi.

I numeri confermano, comunque, come Sinner abbia una base solida su cui puntare per il futuro. Tra i record tricolori, è il tennista che ha conquistato più tornei nel singolo (12 competizioni nell’Atp), il maggior numero di partite vinte per un italiano e di punti conquistati in un anno solare (64, raggiunte nel 2023, con 6490 punti raggiunti) e punterà ad eguagliarsi con maggiore determinazione.

Impostazioni privacy