Sinner nel padel: l’annuncio lascia di sasso

L’annuncio in diretta sul destino di Jannik Sinner nel mondo del padel ha lasciato tutti senza parole: come stanno davvero le cose

Jannik Sinner ormai non è solo una promessa dello sport e del tennis italiano. È piuttosto un marchio, un campione che già si è realizzato e si realizzerà, un personaggio su cui le attenzioni tricolore sono ben riposte e che garantirà trionfi e grandi successi nel corso degli anni.

Sinner nel padel: l'annuncio in diretta scuote tutti
Jannik Sinner sta dando grandi soddisfazioni al tennis italiano (LaPresse) – tshot.it

Chi aveva ancora dei dubbi sulla parabola in impennata del tennista li ha fugati sicuramente negli ultimi mesi, prima con il percorso straordinario alle Atp Finals, poi con la conquista della Coppa Davis, in cui l’altoatesino ha vestito i panni del trascinatore, battendo anche Novak Djokovic in un match tirato, fino all’ultimo respiro. Freddezza e mentalità vincente non mancano al classe 2001, che davanti a sé ha ancora un gran numero di sfide in cui brillare e regalare grosse soddisfazioni al tennis italiano.

Il prossimo obiettivo, già in agenda, è quello di vincere un grande slam per entrare definitivamente nel novero dei migliori atleti tricolore, anche già il ranking Atp evidenzia come, di fatto, sia tra i migliori al mondo. Ma se le sue imprese non dovessero riguardare solo il tennis? A questo quesito ha risposto in maniera convinta Carolina Orsi.

Orsi promuove Sinner nel padel: annuncio in diretta

Per chi non conoscesse affatto Carolina Orsi, si tratta di una giocatrice di padel che non si sta facendo mancare traguardi parecchio importanti in carriera. Ha già vinto una medaglia d’oro, ha raggiunto due quarti di finale ed è la numero 25 al mondo – anche se durante l’anno ha toccato anche la 18esima posizione.

Sinner nel padel: l'annuncio in diretta scuote tutti
Sinner avrebbe un grande futuro anche nel padel (LaPresse) – tshot.it

In diretta su ‘tvplay’, è stata interrogata sull’eventuale futuro di Sinner in un campo da padel, dopo aver terminato la carriera da tennista, e ha detto senza molti dubbi: “Il percorso è sempre quello, deve venire qui in Spagna per allenarsi e migliorarsi”. E su un paragone dell’altoatesino con Fognini ha rivelato: “Non lo so, sarebbero adatti entrambi. Ma è uno sport per tutti. Un bambino deve finire gli studi, restare in un primo momento in Italia e poi capire quanta voglia abbia il bambino di cambiare vita”.

Insomma, il trasferimento sarebbe obbligatorio, ma di certo per Sinner non sarebbe un problema. Sarebbe bello vederlo anche in quel contesto e siamo certi che, di certo, non sarebbe lui a fare brutta figura, magari chi sarebbe costretto a giocarci contro.

Impostazioni privacy