Tacconi in ospedale: spunta la foto, ecco cosa è successo

L’ex estremo difensore della Juventus è ancora in ospedale: ecco cosa è successo poche ore fa, una foto testimonia tutto.

Stefano Tacconi è uno dei calciatori più amati della storia della Juventus e la sua recente esperienza con la malattia lo ha legato ancora di più ai suoi tifosi, che non hanno mai pensato di lasciarlo per un secondo.

Tacconi in ospedale, spunta una nuova foto
Stefano Tacconi di nuovo in ospedale (LaPresse) – Tshot.it

Del resto, la storia recente dell’ex portiere, vincitore della Coppa dei Campioni e di altri titoli illustri con la maglia bianconera, parla da sola e ha commosso tutti: Tacconi continua a lottare come un leone per mettersi definitivamente alle spalle quell’aneurisma cerebrale che lo colpì nella primavera 2022.

Fu un periodo veramente drammatico quello, si temette davvero il peggio. Per fortuna e grazie alla tempra dell’ex bianconero, la sua situazione è migliorata sensibilmente nonostante non possa definirsi guarito del tutto.

Tacconi in ospedale, visita a sorpresa di Torricelli

Dodici mesi fa l’ex portiere uscì dal coma in cui era entrato presso l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Fu una grande vittoria per lui e da li in poi cominciò il suo percorso dedito alla riabilitazione fisica e psicologica, un percorso non certo facile ma che è stato affrontato a conti fatti nel migliore dei modi.

Tacconi incontra Torricelli
Tacconi in ospedale con Torricelli (Ansa) – Tshot.it

Poche ore fa, dopo aver effettuato gli ennesimi controlli presso l’Ospedale della città pugliese, ha incontrato nientemeno che Moreno Torricelli, altro grande ex bianconero e tra i primi a stargli accanto nel momento del bisogno. Una foto social vede entrambi assieme: l’ex terzino appare contento alla pari di Tacconi, seduto su una sedia a rotelle forse perché reduce da un qualche di controllo medico.

Una foto che spiega molto del momento di Stefano, che intende quindi lasciarsi alle spalle gli ultimi due drammatici anni e rimettersi in carreggiata. Lo ha detto egli stesso in una recente intervista concessa al settimanale DiPiú. Riferendosi alle sue condizioni di salute, ecco cosa ha detto l’ex portiere: “Ora sto meglio e sono tornato a camminare. I medici dicono che il mio recupero è miracoloso. Il mio calvario però non è finito perché le ultime analisi hanno evidenziato dei coaguli di sangue nella vena aorta”.

Impostazioni privacy