Tennis, ultim’ora sconvolgente: stanno per prendersi tutto

Una novità importante fa discutere gli appassionati, il mondo del tennis avrà una rivoluzione che cambierà i connotati di questo sport.

L’ascesa del tennis negli ultimi tempi sta creando i presupposti per una svolta radicale. La mossa interesserà soprattutto grandi campioni come Djokovic, Sinner e Alcaraz.

Novità clamorosa per tennis
Jannik Sinner, campione italiano con già due trofei vinti nel 2024 (ansa foto) – tshot.it

Il tennis in questo 2024 sta dominando la scena, è uno sport che ora trova un maggiore interesse in tutto il mondo. Le prestazioni della Nazionale e di Jannik Sinner hanno fatto aumentare il numero di appassionati in Italia, ma anche altrove sta maturando un interesse sempre più importante per lo sport con la racchetta.

In questi ultimi giorni gli sportivi stanno seguendo il torneo di Indian Wells, che sta regalando qualche sorpresa in campo, ma è l’intero movimento che potrebbe cambiare ora orizzonti. Nel futuro ci sarà una mossa che sta spiazzerà gli appassionati, una svolta importante sul piano logistico ed economico.

Rivoluzione tennis, ecco cosa sta accadendo

Come già avvenuto in parte nel calcio e nella Formula 1, c’è un interesse sul tennis che farà discutere. In questo caso, le ultime indiscrezioni portano addirittura a stravolgere quelli che sarebbero i canoni tradizionali di questo sport, la notizia riportata dal Daily Telegraph lascia quasi senza fiato. L’Arabia Saudita vuole entrare nel tennis, una proposta stratosferica è in ballo per avere il circuito unificato Atp-Wta.

Tennis offerta degli arabi
Il tennis è l’obiettivo del fondo Pif di Bin Salman (ansa foto) – tshot.it

L’offerta di Pif, il fondo statale del regime saudita, è davvero pazzesca: due miliardi di dollari per unificare i due circuiti maschili e femminile, portando il tennis dall’altra parte del mondo con un grande torneo in previsione a gennaio. È un affare che sta facendo discutere, gli arabi non badano più a spese in campo sportivo e vogliono replicare quanto fatto con il golf, sport in cui c’è già un settore alternativo sponsorizzato dai sauditi.

Gli arabi avrebbero dato già una sorta di ultimatum: la federazione mondiale avrà novanta giorni di tempo per decidere, quindi poco prima dell’estate ci sarà una decisione con Andrea Gaudenzi, presidente Atp, già particolarmente favorevole a questa opzione di unificazione dei circuiti. La creazione di un super torneo in Arabia, comunque, esclude già da questo conteggio i quattro grandi tornei open, che non si sposterebbero dalle loro sedi.

Dopo aver creato una superlega calcistica, strappando campioni a suon di milioni e avuto la garanzia di un Gp in Formula 1, ora è arrivato il turno del tennis. Il fondo Pif, del resto, non va per il sottile. In Italia ha mostrato interesse per acquisire il Milan e l’Inter, puntare invece tutto sul tennis potrebbe essere la mossa per emergere definitivamente all’attenzione mondiale.

Impostazioni privacy