Trovato morto in casa: addio al grande campione

Mondo dello sport in lutto, è stato trovato morto in casa un grande campione: aveva soltanto 35 anni.

Fa sempre male parlare dei giovani sportivi che, per un motivo o per un altro, ci lasciano in giovane età. È vero che negli ultimi anni ci stiamo sempre più abituando a sentire notizie di questo genere, ma al contempo è altrettanto vero che è sempre triste pensare che si debba dire addio a questo mondo a soli 35 anni.

Trovato morto in casa, lutto nel mondo dello sport
Addio al grande campione (Pixabay) – Tshot.it

È successo poche ore fa, negli Stati Uniti: una delle stelle più note della sua disciplina, uno che ha vinto e dimostrato tanto nel corso degli ultimi anni indossando tre maglie gloriose, ha lasciato parenti e amici nel modo più terribile possibile. Il mondo della National Football League (NFL) è in lutto per la drammatica scomparsa i cui particolari ad oggi sono ancora poco noti.

NFL, scomparso l’ex giocatore Vontae Davis: aveva 35 anni

Vontae Davis aveva lasciato il mondo della NFL nel lontano 2018, eppure la sua presenza era sempre viva nel cuore dei tifosi che lo hanno supportato e amato. È morto nella casa di sua nonna, situata a Southwest Ranches, Florida, a soli 35 anni. Ancora poco noti i motivi del decesso, sebbene la polizia, subito dopo aver avviato le sue indagini, abbia comunicato in via ufficiale che non sarebbe morto a causa di un omicidio.

Davis, ex cornerback di Indianapolis Colts, Miami Dolphins e Buffalo Bills, è stato trovato senza vita dalla nonna Adaline, la quale a sua volta ha chiamato la polizia che ora avrà circa novanta giorni di tempo per dare la propria versione della tragica scomparsa.

NFL, morto Vontae Davis
Morto l’ex cornerback dei Miami Dolphins Vontae Davis (Ansa) – Tshot.it

Vontae, fratello di Vernon Davis, altra grande stella del football a stelle e strisce, si era ritirato nel 2018 durante il primo tempo di una sfida tra Buffalo Bills, ultima squadra con cui ha giocato ad alti livelli nella NFL, e Los Angeles Changers: fu una scelta atipica la sua, mai infatti nel corso della storia di questo seguitissimo sport un giocatore di football ha detto basta durante un intervallo di una partita.

Davis giustificò la sua forte presa di posizione dicendo di non avere più il fisico per reggere livelli di competitività così elevati. Cresciuto professionalmente nell’Illinois Fighting Illini, squadra dell’Università omonima con sede a Urbana, ha raggiunto la notorietà nazionale e internazionale tra il 2012 e il 2017 quando indossava la casacca degli Indianapolis Colts.

Impostazioni privacy