Ultimatum a Sainz, F1 ribaltata: coinvolto Verstappen

Situazione dello spagnolo sempre più complessa: nelle ultime ore arriva ultimatum da parte di una delle scuderie che lo segue.

Quinto posto a Imola, circuito di Formula 1 tra i più complessi di tutto il Mondiale, e poco coraggio nel provare a raggiungere il compagno Charles Leclerc e i primi due classificati Lando Norris e Max Verstappen. Per Carlos Sainz è stato un weekend italiano abbastanza complesso, se non altro perché da lui i tifosi della Rossa si aspettano sempre tanto per via di quello che ha fatto all’inizio del campionato.

Ultimatum a Sainz
Arriva un ultimatum a Sainz (LaPresse) – Tshot.it

Ma è evidente che la testa non va come dovrebbe andare visto che il futuro rimane ancora un grosso punto interrogativo. Dove andrà a correre l’anno prossimo lo spagnolo? Le ipotesi sono sempre le solite, ma nelle ultime ore qualcosa sembrerebbe essere accaduto. Il condizionale è d’obbligo dato che le certezze in questo periodo sono alquanto poche.

F1, Sainz vuole la Red Bull: da Audi arriva un ultimatum

Si sa che Sainz piace un po’ a tutti i team di prestigio e al contempo a quelle squadre che hanno intenzione di fare il loro esordio tra due anni esatti, nel 2026. Tra queste spicca l’Audi che come è noto diventerà una delle dieci squadre del Circus prendendo il posto della Sauber.

I tedeschi vogliono Sainz, ma non sono disposti a discutere a lungo dell’acquisto del pilota ex McLaren e Renault. A dirlo il giornalista di Sky Sports Ted Kravitz. Secondo Kravitz infatti Audi avrebbe intenzione di inviare una sorta di ultimatum allo spagnolo poiché intende ufficializzare la coppia dei piloti quanto prima e non vorrebbe perdere ulteriori energie a tentare di convincerlo.

Sainz legato a Verstappen
Futuro Sainz legato a quello di Verstappen (LaPresse) – Tshot.it

Sempre secondo il giornalista dell’emittente britannica, la scelta di Sainz sarebbe consequenziale a quella di Verstappen. Anche l’olandese non è certo di rimanere in Red Bull rispettando il contratto in scadenza nel 2028: i problemi all’interno del team sono una ferita ancora evidente e l’ipotesi Mercedes nel 2026 stuzzica molto il tre volte campione del mondo. “Se Verstappen cambia team, Sainz vuole approfittarne“, afferma Kravitz.

Il futuro dell’olandese e dello spagnolo appaiono quindi collegati. Ogni mossa ne seguirà un’altra: staremo a vedere cosa succederà. L’unica cosa certa in questo momento è che Sainz non ha ancora le idee chiare in vista del prossimo futuro. E ciò è un problema non di poco conto per uno come lui.

Impostazioni privacy