Zanardi, quella frase lascia il segno: emozioni e lacrime a Roma

Alex Zanardi resta sempre un punto di riferimento per lo sport italiano, l’ultima dedica al campione lascia tutti commossi

La battaglia di Alex Zanardi prosegue alla ricerca di un pieno recupero. Gli sforzi che sta compiendo il campione paralimpico continuano ad essere apprezzati, il suo messaggio nel mondo dello sport resta più attuale che mai.

Zanardi frase lascia il segno
Alex Zanardi sempre amato dal pubblico (ansa foto) – tshot.it

Gli sportivi italiani hanno da tempo autentico campione da prendere come esempio, non si è mai arreso davanti ai problemi. Alex Zanardi è sempre amato, l’affetto nei suoi riguardi cresce nel corso del tempo sperando sempre di ricevere notizie positive sul suo stato di salute.

L’incidente del giugno 2020 sta costringendo Zanardi a un lungo recupero, il pubblico italiano e non solo tifa incessantemente per lui. Il pilota ha dato ne corso del tempo un grande messaggio di lealtà e passione nello sport: un contributo mai dimenticato a commuovere ancora oggi i tanti atleti che lo considerano un punto di riferimento importante.

Zanardi: il messaggio commuove tutti

I risultati sul campo possono anche passare in secondo piano, ciò che conta è dare il massimo e in maniera leale. Il messaggio di Alex Zanardi è stato sempre positivo, ed è ricordato anche nell’evento “Campioni di vita”, ideato da Rg, patrocinato dal comitato italiano Paralimpico e Intesa San Paolo come partnership. Cinquecento ragazzi si sono ritrovati a Roma per riflettere sui valori dello sport, seguendo l’esempio di Zanardi: i sogni possono essere realizzati.

Zanardi emozioni per la sua volontà
Zanardi resta un punto di riferimento per gli sportivi (ansa foto) – tshot.it

Il motto di Alex Zanardi è stato utilizzato dall’iniziativa proprio per sottolineare come la volontà sia più forte di tutto: “Se hai un sogno e vuoi realizzarlo, nulla potrà ostacolarti. Tranne la tua volontà”. La frase del pilota bolognese conferma come si può sognare in ogni occasione e dimostrare in primis a noi stessi di poter raggiungere gli obiettivi preposti.

L’iniziativa “Campioni di vita” è stata rivolta principalmente al mondo delle scuole e ha avuto il compito si sensibilizzare i giovani, sia nelle esperienze quotidiane e sia per dare stimoli importanti per il percorso futuro. Cinquecento studenti delle scuole superiori a Roma hanno così avuto modo di apprendere, insieme a personaggi sportivi vincenti nel mondo dello sport italiano, come l’esempio di Zanardi sia ancora molto attuale.

Un messaggio che ha sottolineato anche l’ex campione di tennis, Adriano Panatta, che ha visto nei ragazzi proprio la determinazione adatta per poter sognare un futuro migliore. Un altro protagonista dello sport italiano, come l’ex pallavolista Andrea Lucchetta, invece ha ribadito l’importanza dell’inclusività. Lo sport abbatte le barriere, l’esempio mostrato da Alex Zanardi è stato più forte di tante parole, il modello di riferimento resta di grande rilevanza.

Impostazioni privacy